Il governo dell'Arabia Saudita ha bloccato la vendita di ben 47 videogiochi, tra cui GTA V e The Witcher 3, a seguito della morte di due ragazzini.Inizialmente si pensava che questo blocco era dovuto alla morte di due ragazzini, dell'età di 12 e 13 anni, che si sono tolti la vita "incoraggiati in un gioco online" (alludendo alla Blue Whale Challenge).In seguito si è poi scoperto, come riportato anche da Malek Teffaha di Ubisoft Middle East, che questo bando era già presente prima di questo tragico evento, ed era dovuto dalla presenza di contenuti a sfondo sessuale nei 47 giochi in questione.

Rimane comunque sbalorditivo il numero di giochi banditi dall'Arabia Saudita. Voi cosa ne pensate a riguardo? Fatecelo sapere con un commento.

Grand Theft Auto V