Dying Light 2 è stato mostrato per la prima volta durante l'E3 2018, e vanta la collaborazione di una geniale mente creativa come quella di Chris Avellone,

In occasione del primo annuncio, i colleghi di Digital Foundry hanno avuto modo di fare un paio di domande a Techland riguardo questo atteso sequel.

Dall'intervista emerge che, in questo secondo capitolo, verrà utilizzato un nuovo motore grafico chiamato C Engine, che si pone come un'evoluzione del Chrome Engine impiegato per i precedenti progetti dello studio di sviluppo.

Inoltre, Techland cercherà di portare un'esperienza fluida su console: 60 fps su tutte le piattaforme, sebbene al momento non sia ancora chiaro se gli sviluppatori riusciranno a raggiungere tale obiettivo o meno.

Migliorata sensibilmente anche l'Intelligenza Artificiale dei nemici e dei vari compagni che ci guideranno durante la nostra avventura in questa metropoli europea.

Dying Light 2 non ha ancora una data di uscita, ma è atteso su PlayStation 4, Xbox One e PC.