Resident Evil 2 Remake segna il ritorno di un grande classico rivisitato in chiave moderna. Ma sembra che Capcom non sia pronta a definirlo un "remake".

In una recente intervista per GamingBolt, il Brand Manager di Capcom Mike Lunn ha spiegato meglio questo concetto che ha deciso di intraprendere la compagnia nipponica.

"Non sarà fedele al 100%. Ci sono persone che lo hanno giocato una sola volta, e altre che lo hanno fatto migliaia di volte perché è il loro titolo preferito".

"Vogliamo che si riveli un'esperienza originale anche per questi ultimi. È il motivo per cui non lo chiamiamo Resident Evil 2 Remake. È un gioco nuovo costruito a partire dalle sue fondamenta".

"Non vogliamo che sappiate come risolvere i puzzle o dove si troveranno esattamente i nemici. Vogliamo sorprendervi e spaventarvi".

"Per cui abbiamo cambiato un bel po' di cose. L'idea principale e gli archi narrativi della storia saranno simili. Anche in questo caso, tuttavia, ci saranno delle sorprese".

Cosa ne pensate di questa scelta intrapresa da Capcom? Fatecelo sapere con un commento.

Resident Evil 2 Remake sarà disponibile a partire dal prossimo 25 gennaio 2019 su PlayStation 4, Xbox One e PC.

Resident Evil 2 Remake

[wp_ad_camp_1]