Per i videogiocatori il Natale arriva a giugno. Poi il Natale arriva anche alla fine dell’anno, ma lì è solo una formalità nell’eseguire la spesa su nuovi videogiochi decisi ormai da mesi. Il vero momento di fibrillazione cade sempre intorno alla seconda settimana di giugno in concomitanza con l’Electronic Entertainment Expo, che da ora in poi chiameremo E3 2018 perché il giornalismo l’abbiamo esaurito con questo primo paragrafo.

Ma cos’è l’E3 2018, esattamente?

Trattasi della fiera più importante per il mercato videoludico. Giornalisti, influencer e youtuber (e da qualche anno anche il pubblico pagante) affollano il Los Angeles Convention Center per scoprire tutte le novità del settore, proposte da publisher e platform holder. L’E3 è il momento dei grandi annunci, di riempire le pagine delle riviste cartacee prima e dei magazine online poi con tutte le novità sul mondo dei videogiochi.

La fiera è nata nel 1995, quando l’industria era in fortissima crescita e gli operatori del settore avevano bisogno di un appuntamento, un evento dove incontrarsi e mostrare i loro prodotti alla stampa. La struttura era già abbastanza simile a quella attuale, con degli eventi dedicati al pubblico dove i videogiochi erano al centro dello show, e poi le attività business dove stampa ed operatori del settore si incontrano per le cose che contano, diciamo.

E3 2018
Cartolina dal 1995.

In passato l’E3 era l’unico momento dell’anno in cui fare annunci, il periodo in cui tutto il mondo si concentrava a Los Angeles per un paio di settimane. Col tempo, un po’ per l’avanzamento della velocità dell’informazione, e un po’ per le nuove figure informative nate con l’esistenza di Internet, si sono andati a creare molti più eventi, sia istituzionali che privati, che hanno avuto il risultato di diluire le informazioni nel corso dell’anno. Un esempio recente è la PlayStation Experience di Sony, un evento totalmente dedicato al mondo PlayStation, per cui l’azienda nipponica si tiene in caldo alcuni dei migliori annunci rinunciando alla vetrina dell’E3.

I momenti più importanti della fiera sono senza dubbio le conferenze. Una volta erano dei momenti mitologi raccontati dalle penne dei giornalisti della cartacea, ma col tempo grazie ai download dei giorni successivi e poi agli streaming in diretta, siamo stati in grado di vivere anche noi quegli eventi così importanti. Le conferenze, tenute da publisher e/o platform holder, sono dei veri e propri palcoscenici dove a brillare sono i videogiochi e le console. Tutti gli annunci più importanti vengono fatti in queste occasioni, che siano nuove console oppure gli annunci “bomba” riguardo ai titoli.

A questo proposito, proprio per la dilatazione delle informazioni, l’E3 2018 rischia di seguire quella scia di “tiepidità” inaugurata da qualche edizione della fiera a questa parte. Molti annunci sono arrivati prima, tra leak e vere e proprie operazioni di teasing fatte dagli addetti ai lavori, rendendo quindi la fiera meno scoppiettante di quanto non fosse una volta. Ma rimane comunque un evento da seguire che, nonostante tutto queste premesse, saprà comunque regalare forti emozioni.

E3 2018
Il Convention Center di Los Angeles.

Chi, come, dove e quando

L’E3 2018 si svolgerà dal 12 al 15 giugno prossimi, ma è ormai consuetudine che una parte dei publisher e dei platform holder tengano degli eventi prima dell’inizio della fiera, così da avere una maggiore attenzione e, nel caso di Electronic Arts con EA Play, creare una vetrina diretta con i videogiocatori e gli utenti finali (oltre alla stampa, ovviamente).

Tutti gli eventi potranno essere seguiti in streaming tramite i canali ufficiali dei rispettivi marchi, che non mancheremo di indicarvi con le relative news sul sito.

Vediamo gli orari degli eventi più importanti:

  • Sabato 9 giugno, 20:00 – Electronic Arts EA Play, dall’Hollywood Palladium, con il quale il publisher statunitense mostrerà aggiornamenti sui titoli già conosciuti e, si spera, qualche novità. Alcuni giochi: Battlefield V, FIFA 19, Madden NFL 19, Anthem.
  • Domenica 10 giugno, 22:00 – Microsoft Showcase E3 2018, al Microsoft Theater, dove la casa di Redmond mostrerà cosa ha intenzione di fare per il resto del 2018 e, di conseguenza, il futuro del brand Xbox. L’unico titolo confermato al momento è Forza Horizon 4, ma sono tanti altri i rumor che si ricorrono, tra cui il reveal di Cyberpunk 2077 su Xbox One X.
  • Lunedì 11 giugno, 03:30 – Bethesda, al solito orario improbabile è pronta a far saltare tutti sulla sedia. Conosciamo già Fallout 76 e RAGE 2, ma ci si aspettano novità su DOOM e Prey, mentre in molto invocano The Elder Scrolls VI.
  • Lunedì 11 giugno, 5:00 – Devolver Digital Big Fancy Press Conference 2018, nel quale speriamo che il publisher riesca a bissare la follia dell’evento dello scorso anno, tra intelligente satira sul mercato videoludico e comicità nonsense. Totale segreto per i giochi, tranne Serious Sam 4, e la speranza di un Hotline Miami 3 da tanti invocato.
  • Lunedì 11 giugno, 19:00 – Square-Enix torna a calcare i palchi dell’E3 con una fiera tutta dedicata ai suoi prodotti. E ne ha di cose da mostrare, volendo: Shadow of the Tomb Raider, Kingdom Hearts III, Final Fantasy VII: Remake, ma anche Life is Strange 2 e The Avengers Project.
  • Lunedì 11 giugno, 22:00 – Ubisoft chiude la serata di lunedì con il suo evento. Come sempre ci aspettiamo tanti giochi dal publisher francofono, che solitamente all’E3 non è mai tirchio in merito di annunci. Sarà il momento di The Division 2, Assassin’s Creed Odyssey, ma anche Skull & Bones e Beyond Good & Evil 2. Noi vogliamo anche un nuovo Splinter Cell, e chissà che non sia la volta buona.
  • Martedì 12 giugno, 00:00 – Il PC Gaming Show, l’evento tendenzialmente più di nicchia dell’intera kermesse, che tratterà tutte le novità del mondo PC. Non sappiamo veramente cosa aspettarci.
  • Martedì 12 giugno, 03:00 – Ad un orario ancora più improbabile di Bethesda ci sarà l’evento Sony. Ci saranno molti approfondimenti su giochi già noti come Spider-Man, Ghost of Tsushima, con probabili gameplay di The Last of Us 2 e, si spera, anche Death Stranding.
  • Martedì 12 giugno, 18:00 – Nintendo chiude il carrozzone dell’E3 2018 con il solito Direct, chiamato stavolta Video Showcase. L’occasione è ghiotta per vedere finalmente il nuovo Smash Bros. (di cui ci sarà anche un torneo invitational), i Pokémon Let’s GO, ma speriamo anche di vedere Metroid Prime 4.
E3 2018
Geoff Keighley condurrà ancora un evento dal vivo su YouTube nei giorni dell'E3.

Ma non è finita qui, perché dopo le conferenze ci sarà E3 Coliseum dal 12 al 14 giugno. Trattasi di una serie di eventi condotti da Geoff Keighley che, come l’anno scorso, avrà l’occasione di creare dei talk show con i principali esponenti dell’industria videoludica.

L’anno scorso l’evento ha generato tante indiscrezioni, annunci inediti ed approfondimenti interessanti tra cui la chiacchierata con Hideo Kojima sui dettagli di gameplay di Death Stranding. Non sarà certo pari alle conferenze, ma non è da prendere sottogamba assolutamente.

Noi siamo pronti, VideoGamer Italia seguirà l’evento con il solito carico di news ed approfondimenti sulla fiera. Faremo orari barbini e consumeremo dosi non consigliabili di caffè da qui alla fine della prossima settimana. Fate i bravi e seguiteci.

[wp_ad_camp_1]