Call of Duty: Black Ops 4 non sarà un cambiamento solo sul lato del gameplay, ma anche di come verranno gestiti i contenuti post-lancio.

Negli ultimi anni è oramai diventata prassi offrire ai giocatori dei contenuti a pagamento da rilasciare dopo il lancio ufficiale del gioco; ma, chi vorrà, potrà acquistare un Season Pass per risparmiare sull'acquisto singolo di quest'ultimi e scaricarli al day one.

Stando però ad una recente intervista per Polygon rilasciata da Dan Bunting di Treyarch, per questo capitolo lo studio di sviluppo ha deciso di adottare una strategia nettamente differente.

"Non posso dirvi in questo momento come saranno i DLC del gioco, ma posso assicurarvi che stiamo cercando di pubblicare contenuti che possano rendere felici i nostri fan".

Maggiori informazioni a riguardo le ha divulgate l'insider Matthew Harris (colui che ha lanciato il rumor, poi rivelatosi vero, dell'assenza di una campagna nel nuovo Black Ops):

"Le nostre fonti dichiarano che ci sarà un cambio radicale sulla distribuzione dei contenuti", ha affermato Harris.

"I giocatori invece di ricevere le solite quattro mappe ogni due mesi, riceveranno una mappa o a volte due mappe ogni mese".

Dunque i giocatori potranno ricevere gratuitamente delle mappe ogni mese, in modo tale che Activision possa assicurarsi una continuità con i giocatori.

Con i capitoli precedenti si era visto infatti un calo nei mesi dopo l'uscita del gioco, visto che i DLC venivano pubblicati dopo diversi mesi.

Stando all'insider, l'unico Season Pass presente sarà dedicato alla modalità Zombie. Le informazioni terminano qui, ma vi consigliamo di prenderle con le pinze dato che non c'è stata ancora una conferma da parte di Activison o  Treyarch.

Cosa ne pensate di questi rumor? Fatecelo sapere con un commento.