Il video mostrato dal presidente Trump durante il meeting con alcuni membri dell'industra videoludica ha certamente sconcertato la maggior parte degli sviluppatori, per il semplice fatto che quel montaggio era decontestualizzato da tutto il resto.

Sono quindi arrivate lamentele da parte di tutti, videogiocatori e sviluppatori compresi. Ma, a quanto pare, non tutti la pensano allo stesso modo; Warren Spector è un'icona del mondo videoludico, e con un tweet è voluto andare controcorrente.

"Non credo che i videogiochi causino comportamenti violenti. Nemmeno per un secondo", si legge nel cinguettio pubblicato qualche giorno fa".

"Detto questo, le scene mostrate nel filmato alla Casa Bianca sono semplicemente disgustose. Le ho trovate tutte di cattivissimo gusto, anzi coloro che hanno creato quei giochi dovrebbero vergognarsi. Fanno male a tutti noi", conclude lo sviluppatore.

Dopotutto Spector è colui che ha contribuito a plasmare Deus Ex, titolo in cui era possibile uccidere bambini; lui è cosciente di questo e ha dichiarato che non lavorerà mai più a un titolo simile.

Voi cosa ne pensate? Fatecelo sapere con un commento.