Il Mini SNES arriverà tra pochissimi giorni sul mercato e probabilmente come il primo capitolo è molto atteso dai giocatori. Ma quali sono le differenze tecniche con la prima versione della retro-console, che tanto spopolò l'anno scorso?

Essenzialmente nessuna. Infatti, stando ad un report di Digital Foundry riportato da Nintendo Life, l'hardware all'interno è pressoché lo stesso. Le uniche differenza le si trovano a livello software, il che è comprensibile.

Di fatto i giochi del NES, come anche quelli del SNES non richiedono un hardware particolarmente avanzato. Di fatto le uniche due aggiunte sono i chip Super FX e Super FX2 necessari a giochi come Star Fox. Per quel che riguarda il software, questo ha come base un sistema operativo Linux personalizzato.

Questo è stato creato da zero dalla divisione francese di Nintendo e sfrutta alcune retrocompatibilità di Linux con i giochi del SNES. In altre notizie, Nintendo ha rivelato che la vendita del Mini SNES proseguirà fino al 2018.

Ricordiamo che il Mini SNES uscirà il 29 settembre.

[wp_ad_camp_1]