Tra i vari annunci dell'ultima Nintendo Direct c'è stata la rivelazione ufficiale dell'arrivo di Rocket League su Nintendo Switch. Un arrivo non del tutto inaspettato, ma che a quanto pare non verrà seguito direttamente da Psyonix.

Il team di sviluppo ha deciso, infatti, di assumere dei collaboratori esterni per effettuare il porting del gioco. Trattasi della software house Panic Button, come riportato da Nintendo Enthusiast.

Non si tratta di una novità. Infatti, il team di sviluppo venne utilizzato all'epoca dell'arrivo su PlayStation 4 e poi anche per Xbox One. Oltre a ciò si tratta di una software house con una grande esperienza anche in fatto di giochi Nintendo, avendo collaborato alla realizzazione di alcuni su Wii e Wii U.

Non resta che aspettare e vedere cosa tireranno fuori dal cilindro stavolta.

[wp_ad_camp_1]