Uno dei più grandi pregi del primo Ni No Kuni erano sicuramente i disegni. Di fatti la software house, Level-5 poteva vantare la collaborazione con lo Studio Ghibli, che per chi non lo sapesse è la casa di produzione di capolavori come il Castello Errante di Howl e Porco Rosso, oltre che casa di Hayao Miyazaki.

Ni No Kuni II, invece, sembra all'apparenza non avere questa collaborazione, ma come detto si tratta solamente di un dato apparente, in quanto a guardar meglio si scopre che il compositore ufficiale della casa di produzione, Joe Hisaishi, sta lavorando al gioco, così come molti animatori e disegnatori.

Durante il Tokyo Game Show, i colleghi di Kotaku hanno potuto chiedere al producer Shin Noda la ragione di questa "assenza". L'uomo ha risposto asserendo che si tratta solo di una situazione di facciata. In poche parole, c'è stato un cambio del modello di business dello Studio Ghibli in corso d'opera.

Per cui, nonostante la celata collaborazione, la stessa non apparirà nei crediti del gioco.

[wp_ad_camp_1]