Quando si parla di trasposizioni cinematografiche di videogiochi, un brivido scorre la schiena di ogni giocatore, per via dei pessimi lavori visti fin'ora sul grande schermo. E sì che di tentativi se ne sono fatti negli scorsi anni.

Dal canto suo Jordan Vogt-Roberts, regista del futuro film di Metal Gear Solid sembra aver capito la ragione dei precedenti fallimenti. In un'intervista riportata da GameSpot, il regista americano afferma che di fatto i precedenti registi non sono riusciti a "tradurre" le emozioni dei giocatori verso un titolo, in una pellicola degna di questo nome, in quanto create da registi che non conoscevano appieno il prodotto.

A tal proposito, Vogt-Roberts fa un parallelismo con i cine-comic capaci solo negli ultimi anni di appassionare anche i fan del mondo a fumetti. Jordan Vogt-Roberts ha più volte sottolineato di essere un appassionato del mondo dei videogiochi, il suo progetto sarà diverso rispetto agli altri?

[wp_ad_camp_1]