Ubisoft ha oggi confermato di aver finalmente risolto un fastidioso bug che andava a minare il bilanciamento delle partite su Tom Clanyc's Rainbow Six Siege.

Il bug in questione, come riportato da PCGamesN, permetteva al medico di curarsi e curare tutti i suoi commilitoni in modo illimitato.

Difatti, la classe in questione, possiede una speciale pistola che permette di dare il 40% di vita in più a chi è ferito oppure di rianimare un soldato caduto, dandogli il 75% di vita al suo risveglio.

Però la suddetta pistola possiede solamente tre colpi, dunque, in teoria, è da usare con parsimonia.

Ma questo exploit dà la possibilità di utilizzare quanti colpi si vogliano, senza mai rimanere a secco. Potete vedere la procedura per far avvenire ciò nel video in calce alla notizia.

Grazie però all'arrivo del nuovo aggiornamento Operation Blood Orchid, questo fastidioso bug è stato finalmente risolto.

Tom Clanyc's Rainbow Six Siege è attualmente disponibile su PlayStation 4, Xbox One e PC.

[wp_ad_camp_1]