Nintendo ha pubblicato, come promesso, il primo contenuto gratuito per Arms confermando quella voglia già espressa in passato di voler supportare il gioco a lungo termine. Il nuovo aggiornamento porta, essenzialmente, due importanti novità: la possibilità di partecipare ad eventi ufficiali online (di cui ancora non c’è traccia ma che arriveranno nel prossimo periodo) e, questa è la parte succosa, un nuovo lottatore, Max Brass.

Il personaggio non è di certo nuovo a chi ha completato la “campagna” in singolo del titolo quindi, bene o male, si sapeva già a cosa si sarebbe andati incontro anche se, provare con mano Brass è tutta un’altra storia. Abbiamo molto da dire su questa new entry ed iniziamo proprio dal suo bilanciamento, un problema che affligge, come già specificato più volte, l’intera produzione Nintendo.

Max Brass è troppo forte e, come spesso accade, ad essere sbilanciato non è il personaggio in sé quanto le armi che ha in dotazione che non solo rendono obsoleti altri pugni simili, ma addosso ad altri lottatori sono praticamente devastanti. A confermare i timori derivanti dalle prime ore di utilizzo in singolo, c’è stata la modalità classificata dove ogni match (e ne abbiamo svolti circa 15) erano dei mirror match con, ovviamente, il buon Brass protagonista.

In pratica siamo passati da un only Ribbon Girl meta, ad un only Brass, il che non è decisamente un bene contando che a breve i giocatori potranno usufruire dei suoi micidiali pugni anche sulla lottatrice che ha dominato l’online nei mesi precedenti. Ma di cosa parliamo nello specifico?

Brass ha in dotazione tre pugni  default, la Granata, il BBQ e un martello di fuoco, tutte e tre armi decisamente da rivedere per quel che riguarda il bilanciamento. Partiamo proprio dal martello, un pugno che abbiamo giù avuto modo di vedere su altri lottatori come Mechanica,con la differenza che questi sono più veloci, hanno l’effetto fuoco e fanno più o meno lo stesso danno.

arms
Io più lo guardo, più penso al Capitano Quark.

Inutile specificare che la loro stessa esistenza rende la build di base di Mechanica decisamente meno performante proprio per via dell’esistenza di un pugno del tutto simile ma migliore in tutto.

Il BBQ è un pugno rapido che se caricato respinge l’avversario e lo stordisce, ha priorità su quasi tutto quello che lo colpisce e fa un danno piuttosto discreto. Si tratta di un’ottima alternativa ai pugni base di Spring Man o Ribbon Girl, il che, ancora una volta, rende delle armi pre-esistenti praticamente inutilizzabili.

Infine, abbiamo l’arma che ritengo più forte di tutto il gioco, la Granata, un pugno che se caricato esplode nella zona in cui viene lanciato facendo danno ad area. La ricarica è velocissima, è veloce il lancio e il danno è più che discreto, in più, l’esplosione, applica l’effetto di bruciatura al bersaglio.

Inutile dire che la presenza di un’arma di questo tipo rappresenta il counter perfetto per tutti quei lottatori che hanno parecchia mobilità r via dell’esplosione che ha un raggio discreto.

Nonostante sulla carta sia un pugno eccezionale, va a sbilanciare completamente non solo Brass ma anche tutti i personaggi che avranno accesso a questa temibile arma: ma la immaginate una Ribbon Girl che riesce a fare esplosioni per aria grazie alla sua eccellente mobilità in aria? E Twintelle che può addirittura svolazzare?

arms
Maledette granate.

Per non parlare di Spring Man che avendo accesso ai pungi sempre carichi sarà una raffica di esplosioni. Insomma, la Granata è un’arma che probabilmente subirà delle modifiche nel corso del tempo perché, per il momento, è decisamente troppo sbilanciata rispetto al resto delle armi in dotazione.

Max Brass ha accesso, come gli altri personaggi, anche ad un’abilità speciale che si attiva quando è sotto il 25% della vita massima: si gonfia, prende meno danni, è leggermente più veloce, ha il danno aumentato e i pugni perennemente carichi.

Vedendo l’effetto della sua abilità vien da chiedersi: “e allora che senso ha giocare Spring Man”? Beh, nessuno… in effetti. D’altronde che senso aveva giocare Min Min una volta sboccati i suoi draghi per gli altri lottatori?

Questo primo aggiornamento di Arms, insomma, lascia scoperti tutti i punti deboli evidenziati nel titolo vanilla: uno scarso bilanciamento dei personaggi che porta solo pochi a sovrastare gli altri, ma, sopratutto, uno sbilanciamento totale delle armi che, ancora una volta, vede favoriti pochi singoli pungi.

Max Brass resta molto piacevole da giocare (forse perché troppo forte), ma chissà… potrebbe arrivare un nerf a breve, oppure la community imparerà a contrastarlo come si deve.

[wp_ad_camp_1]