Rocket League è sicuramente un titolo che ha saputo contare su un concept originale ed innovativo, gettando nuove basi per il genere.

Psyonix è intervenuta in una intervista concessa  a Engadget, affermando che il team non intende realizzare seguiti del proprio titolo, ma piuttosto preferisce rendere il gioco disponibile sulle nuove generazioni di hardware e supportarlo rilasciando numerosi update di contenuti.

"Non abbiamo intenzione di fare sei Rocket League. Non pensiamo a quando saranno disponibili Rocket League 2, 3 e 4. Rocket League è il gioco che continueremo a supportare", ha dichiarato Jeremy Dunham di Psyonix.

"Per noi è importante continuare a supportarlo, attraverso le generazioni, attraverso diverse piattaforme, senza sacrificare nulla".

Un segnale evidente che conferma questo tipo di politica da parte di Psyonix è l'arrivo del gioco su Nintendo Switch, con il team che punta all'implementazione di un sistema cross-play per i giocatori delle altre piattaforme.

Insomma, un ottimo messaggio da parte di una software house che potrebbe guadagnare di più con un eventuale secondo capitolo, ma che preferisce continuare a migliorare un titolo su cui crede molto.

[wp_ad_camp_1]