Il lancio del Mini NES è stato forse uno dei più inaspettati. Non si parla ovviamente del prodotto in se, ma più che altro della grande attesa e richiesta da parte del pubblico.

La retro-console di Nintendo è andata praticamente subito sold-out, tanto da costringere Nintendo a fare gli straordinari per cercare di recuperare un po' di richieste. Questo fino alla cessazione della produzione avvenuta qualche tempo fa.

Ora, in molti sono rimasti delusi dal non essere riusciti a mettere le mani sul Mini NES. Come mai è successo questo? Lo ha spiegato il Senior Director of Corporate Communications di Nintendo, Charlie Scibetta.

Stando all'uomo della comunicazione, Nintendo "poteva gestire meglio l'ambito comunicativo e far capire che si sarebbe trattata di un'edizione limitata". Scibetta ha spiegato che in origine la console avrebbe dovuto essere proposta sul mercato soltanto per la stagione invernale, ma venne poi posdatata a causa della grande richiesta.

[wp_ad_camp_1]