Non c'è che dire, la conferenza Sony è stata molto particolare. Un Pre-E3 particolarmente ricco ed una conferenza di soltanto un'ora, nella quale sono stati mostrati molti trailer, alcuni gameplay e quasi nessuna data di uscita, tranne le solite finestre di lancio.

A cosa è dovuto questo cambio di tendenza da parte di Sony? Negli anni passati le sue conferenza sono sempre state apprezzate in lungo in largo, ma a quanto pare qualcosa è cambiato. Durante un'intervista, ha parlato Shuhei Yoshida, presidente di Sony Worldwide Studios.

Yoshida ha spiegato nel dettaglio le ragioni dietro a questi cambiamenti. In pratica si è trattato della volontà da parte di Sony di ridurre ad un'ora la conferenza. Non si è trattato di una scelta dettata da problemi tecnici o altro, ma di una scelta consapevole.

Oltre a ciò, ha spiegato l'assenza di date di uscita specifiche. In sostanza, si è imparato dal passato che "scusarsi per i continui rinvii", non sia la migliore delle mosse. D'altro canto non è fattibile la annunciare la data di uscita solo a pochi mesi dal debutto del gioco, ma si è preferito fare i dovuti annunci in prossimità dei periodi di beta dei giochi stessi.

Da qui la decisione "presa dopo lunghe discussioni" di annunciare solo la finestra di lancio del gioco, senza specificare ulteriormente i dettagli.

e3 2017

[wp_ad_camp_1]