Il tema piratesco sembra incantare e voler farla da padrone nel 2018. Non solo la nuova esclusiva Microsoft, Sea of Thieves, anche Ubisoft lancia la sua nuova IP. Sul palco della conferenza viene presentato Skull & Bones con un meraviglioso video accompagnato da una profonda ed evocativa colonna sonora.

Cominciamo con il dire che ci troveremo negli anni d'oro della pirateria, nel 1721, nei mari dell'Oceano Pacifico, dove andremo alla ricerca di ricchezze e dove il vento gonfierà le nostre vele. Il nostro personaggio è un novello capitano che dovrà guidare una ciurma in quest'avventura.

Ubisoft ci presenta la nuova IP, Skull & Bones.
Ubisoft ci presenta la sua nuova IP, Skull & Bones.

Ubisoft dichiara che potremo creare un proprio nascondiglio, reclutare vari membri dell'equipaggio, salpare per le pericolose acque dell'Oceano per assaltare navi mercantili per accrescere il nostro bottino e la nostra notorietà. È chiaro fin da subito come ci sia un sistema di esperienza sia per il nostro personaggio che per le nostre azioni.

Anche se fin troppo scontato è bene prendere nota che i tesori che racimoleremo, in valuta di monete d'oro, potrà essere usato per sistemare ed equipaggiare la nostra nave, ingaggiare altri pirati e sicuramente in elementi estetici sia della nave che del nostro vestiario.

Come mostrato durante la conferenza in un secondo video, sarà presente una modalità PvP oltre alla PvE, dove potremo sfidare gli altri capitani in combattimenti stile deathmatch o in particolari sfide. Ne è un esempio la partita del video, dove l'obiettivo è assaltare un mercantile per poi fuggire il più rapidamente possibile con il bottino.

L'idea che ha portato alla creazione di Skull & Bones viene da Ubisoft Singapore, lo studio peraltro che ha contribuito a creare il sistema di navigazione e di combattimento del quarto capitolo di Assassin's Creed, Black Flag. Il multiplayer infatti si baserà molto su quest'ultimo riprendendone le dinamiche e le fattezze.

Il fulcro del gioco quindi si concentrerà sull'esplorazione e l'accumulare ricchezze. Scoperta e fama saranno principalmente i fattori che influenzeranno la nostra fama e notorietà come pirata, ovviamente associati a quante più azioni "criminali" si compiranno.

Ovviamente giocando insieme ad altri amici, collaborando, sarà più facile attaccare anche flotte e convogli di nemici di grado superiore ma comporta dover dividere il tesoro con gli alleati. L'unico modo per tenersi tutto per sè è ricorrere al tradimento. Certo avremo tutti i soldi per noi ma aumenterà il rischio di vedere vendicati i propri sforzi e divenire un bersaglio.

La partita mostrata durante la conferenza viene identificata come un Loot Hunt 5v5. Il match è composto da due squadre che devono attaccare un vascello e chi porterà a casa il bottino più alto sarà il vincitore. Non solo, una volta abbordato l'obiettivo ed averlo depredato dovrete scappare il più velocemente possibile. Una flotta di cacciatori appare sulla scena con lo scopo di affondarci; noi non dovremo fare altro che sfuggire attraverso la mappa per non vedere vanificato il nostro loot.

Ovviamente non sarà l'unica modalità disponibile per il multiplayer e ben presto Ubisoft fornirà maggiori informazioni a riguardo.

Con la conoscenza della mappa e delle rotte commerciali potrete trovare quello che può fare al caso vostro, riuscendo ad identificare immediatamente il vostro obiettivo anche solo guardando la minimappa. Altro aspetto da imparare nelle prime fasi di gioco sono le classi delle navi. Sapere in anticipo se saremo in grado di uscire vittoriosi da uno scontro con una nave scorta anche da lontano è l'unico modo per sopravvivere a lungo in questi mari.

Inizialmente sarà inoltre vitale studiare delle tattiche per uscire indenni da un combattimento. Per fare ciò è fondamentale saper padroneggiare la nave e sfruttare le raffiche di vento, usandolo a proprio favore per un avvicinamento rapido o un via di fuga ancora più veloce se ci ritroviamo nei guai o sopraffatti senza speranza di poterne uscire vivi.

Gli sviluppatori hanno precisato come il mondo reagisca alle nostre azioni. Oltre alla modalitù PvP, se riusciremo a incassare, abbardaggio dopo abbordaggio, delle consistenti fortune, il nostri avversari scenderanno in campo per reclamare i loro beni perduti.

I cacciatori di pirati, ad esempio, sono dei combattenti spietati ed equipaggiati con armi altamente letali. L'unico modo per sfuggirli è seminarli tramite gli stretti passaggi sulla barriera corallina. I cacciatori per essere così imponenti e pericolosi sono a bordo di navi di grosse dimensioni che sono impossibilitate a seguirvi in determinati luoghi.

Un avvertimento d'obbligo va fatto nel caso non ci sia la possibilità di fuga. Intraprendere un combattimento se si è da soli lascia pochissime speranze di tornare alla taverna a raccontarlo ai locali.

Insomma, la vita da pirata vi porterà in tutto l'Oceano Indiano, attraverso molti ambienti diversi, e vi metterà a contatto con diverse culture. Skull & Bones è previsto per l'autunno del 2018 su Xbox One, Playstation 4 e PC, ed ovviamente,m sarà ottimizzato per Playstation 4 Pro e Xbox One X.

[wp_ad_camp_1]