Una delle particolarità principali di Detroit: Become Human, come per gli altri titoli di Quantic Dream, è ovviamente la storia, con le sue mille variabili. In passato David Cage aveva confermato che la scrittura della sceneggiatura aveva richiesto 18 mesi di lavoro.

Ora, durante una recente intervista all'E3, il creative director ha svelato che la sceneggiatura del gioco conta più di 2000 pagine. Il che ne fa un prodotto di "spessore".

Ha aggiunto che volendo ci saranno intere parti del gioco che potranno essere "evitate", con determinate decisioni. Addirittura "ci saranno personaggi che moriranno al vostro primo incontro, o che vi accompagneranno fino alla fine diventando indispensabili".

"Non ci saranno game-over, se un vostro personaggio muore, dovrete andare avanti nel gioco, osservando le conseguenze delle vostre azioni".

Detroit

[wp_ad_camp_1]