Possiamo tranquillamente affermare che le conferenze delle tre grandi case produttrici sono quelle che richiamano più attenzione ed interesse sia dall'utenza che dalla stampa. Ad aprire le danze come ogni anno è Microsoft che si presenta a Los Angeles da osservata speciale per l'annuncio della nuova console.

Ed è proprio con quest'ultima che iniziano i quasi 100 minuti in cui Phil Spencer ci ha introdotto alle novità. Prima menzione da fare è il nome: Xbox One X in uscita il 7 novembre di questo anno. La tanta attesa nuova piattaforma da Redmond si mostra come la più piccola e più potente mai creata e presente sul mercato ad oggi.

Xbox One X

Inutile ribadire le specifiche tecniche, Digital Foundry non tanto tempo fa ci aveva già fatto entrare nei minimi dettagli, dai componenti interni fino alla potenza di calcolo sprigionata. Esteticamente compatta e con apparente rivoluzione solo nelle dimensioni, lasciando il già più che funzionale pad identico. Il prezzo, menzionato solo a conferenza inoltrata, sarà di €499.

E dopo esserci tolti la curiosità su quella che poteva essere la più grande fonte di curiosità per la conferenza Microsoft si passa a quello che la community ha sempre chiesto: i giochi. Sono saliti sul palco ben 42 giochi di cui 22 esclusive su Console, molte delle quali, per la precisione, lo saranno per un periodo limitato prima di approdare sulle altre piattaforme.

I numeri sono, certo, impressionanti, ma quello che abbiamo visto in realtà è una bella torta con poche decorazioni e soprattutto con l'assenza della classica ciliegina. I titoli proposti sono sicuramente interessanti ma ben pochi possono essere definiti tripla A.

Abbiamo visto un Forza Motorsport 7 in forma più che smagliante, con la nuova Porsche 911 GT2 RS 2018 come ammiraglia che viene mostrata per la prima volta al grande pubblico in questa occasione. Il prodotto di Turn 10 è una sicurezza come poche altre saghe, arrivate ad una certa età, possono garantire, e lo scenario in cui vedremo sfrecciare questi bolidi, tra le strade di Dubai, è ulteriormente enfatizzato dalla potenza del 4K. Potrete guidare le auto più belle del mondo dal 3 ottobre 2017.

snaps-forza-7-about-ign-e3-on-ign-b7-1497216271124_1280w

Rimanendo in tema esclusive abbiamo finalmente visto l'ultimo titolo di Rare, Sea of Thieves. Attualmente in fase di alpha test, esce dal fittissimo alone di mistero per mostrare tutto il potenziale che ha da offrire, tra combattimenti tra scheletri, squali ed altri pirati. Non solo un video divertente ed interessante ma anche una finestra di lancio, ovvero nel primo trimestre del 2018.

Momento sul palco anche per State of Decay che dopo il rilascio di alcuni artwork nei mesi precendenti a questa conferenza si mostra in video, in un mondo post apocalittico popolato da zombie dove il nostro maggiore obiettivo sarà la sopravvivenza. Disponibile in tutto il mondo come titolo Xbox Play Anywhere nella primavera del 2018.

L'ultima esclusiva tra i titoli più attesi di maggiore rilievo è Crackdown 3, uscendo allo scoperto dopo anni di attesa nel vederlo finalmente pronto ad arrivare sugli scaffali. E questo desiderio viene esaudito dopo un trailer adrenalinico in cui vediamo come protagonista Terry Crews come Comandante Jaxon. In arrivo in contemporanea con il lancio di One X, il 7 novembre 2017.

La potenza della nuova Xbox viene sfruttata non solo per i pochi first-party ma anche per reveal importanti come Metro Exodus, Assassin's Creed Origins e La Terra di Mezzo: L’Ombra della Guerra. Il motore e la potenza di One X ci mostrano quindi tre degli scenari più interessanti di gioco molto attesi dall'utenza, cercando di far capire quanto davvero il 4K possa fare la differenza.

Il resto della conferenza ci mostra molti titoli che ci incuriosiscono ma di cui sappiamo ben poco ed è decisamente prematuro esprimerci. Qui di seguito vi elenchiamo le esclusive, temporali e non, mostrate durante la conferenza.

rsz_id@xbox_87


The Artful Escape of Francis Vendetti è un videogioco sulle grandi aspirazioni: cantanti folk famosi, ombre persistenti, Divinità spaziali, allucinogeni, individualità, negozi di rettili e fervida immaginazione. È un gioco d’azione, d’avventura, di esplorazione, guidato dalla narrativa, caratterizzato da un aspetto musicale che richiama le battaglie di luci e laser, ed il titolo di debutto di BEETHOVEN & DINOSAUR.

Black Desert è un sandbox MMO che include grafiche next-gen, combattimenti di azione pura e un immenso mondo senza interruzioni, pieno di avventure e di pericoli. I giocatori potranno viaggiare per le terre in cerca di tesori e attraversare innumerevoli peripezie oppure diventare uno dei migliori artigiani del luogo, tracciando rotte commerciali, allevando cavalli oppure combattendo con altre corporazioni in epici assedi.

The Darwin Project si svolge in un ambiente distopico post-apocalittico nelle Montagne Rocciose Canadesi. In preparazione all’imminente Era Glaciale viene avviato un progetto, a metà tra un esperimento scientifico e un reality show. Il progetto si chiama The Darwin Project e richiede ai partecipanti di sopravvivere al freddo e di combattere all'ultimo sangue in un'arena insidiosa. The Darwin Project offre un'esperienza multiplayer di sopravvivenza in terza persona introducendo una grande innovazione nel gameplay: la caccia all'uomo. Nel suo percorso verso la vittoria, il giocatore dovrà sopravvivere a condizioni ambientali estreme, tenere sotto controllo gli avversari e preparare trappole.

In Deep Rock Galactic i giocatori potranno unirsi ad una squadra di impavidi nani spaziali in un fantastico sparatutto in prima persona, sia in modalità giocatore singolo che in modalità co-op fino a quattro giocatori. Gli appassionati dovranno combattere, scavare e trovare la propria via in enormi sistemi di intricate grotte e scoprire tesori, il tutto restando vivi.

PLAYERUNKNOWN'S BATTLEGROUNDS è uno sparatutto tattico all'ultimo sangue sviluppato in base ai feedback della community, in cui i giocatori devono combattere per trovare armi e scorte in una grande isola di 8x8 km, finché ne sopravvivrà solo uno. Già arrivato su PC tramite su PC, porta il genere battle royale su console.

The Last Night: Esplora un open world cyberpunk bidimensionale, creato con quattro distretti esclusivi ognuno con una propria architettura, cultura e attività distinte. Come nella grande tradizione dei titoli cinematic platform, i giocatori potranno scoprire un gameplay basato su azione e tattica d'infiltrazione, viaggiando tra i distretti a bordo di taxi, traghetti o monorotaia, cercando sempre di mantenere un profilo basso per non essere scoperti. I giocatori potranno incontrare un cast diversificato di personaggi complessi con cui interagire tramite dialoghi significativi, godendo della grande varietà offerta dal gioco e guidare su fantastiche autostrade, pilotando droni e hackerando droidi affinché svolgano il lavoro sporco.

Dagli autori del pluripremiato Ori and the Blind Forest arriva l'attesissimo sequel: Ori and the Will of the Wisps. I giocatori partiranno per un'avventura tutta nuova alla scoperta dei misteri che cela la foresta di Nibel, svelando le verità nascoste di chi si è perso e rivelando il vero destino di Ori.

Sviluppato da Playful Corp., Super Lucky’s Tale è un fantastico platform per tutte le età che segue Lucky, l'amabile eroe sempre ottimista ed energico, nella sua ricerca per trovare la propria forza interiore e aiutare la sorella a recuperare il Book of Ages. Lungo la via, i giocatori incontreranno un divertente cast di amici e avversari. Disponibile in tutto il mondo dal 7 novembre come titolo Xbox Play Anywhere insieme al lancio di Xbox One X.

Il secondo gioco di Fullbright, autori dell'acclamato Gone Home, Tacoma mette il giocatore nei panni di Amy Ferrier, una collaboratrice indipendente inviata alla stazione di trasferimento lunare Tacoma per recuperare dati sensibili. Mentre esplora la stazione, Amy porta alla luce il motivo per cui il precedente equipaggio di sei persone è stato evacuato, scoprendo indizi su ciò che è andato storto. Come Gone Home, si tratta di un gioco in cui si ottengono dettagli sulla storia dall'ambiente, sia fisico che digitale. Tacoma è una storia di persone e di relazioni, sebbene nell'isolamento dello spazio. Disponibile dal 2 agosto su Xbox One e Windows 10.

Cuphead, finalmente disponibile a partire dal 28 settembre 2017 come titolo Xbox Play Anywhere, è un classico gioco d'azione run and gun, concentrato principalmente sulle battaglie con i boss. Ispirato ai cartoni animati anni '30, presenta grafiche e audio attentamente curati per rispettare le stesse tecniche dell'epoca, ossia animazione tradizionale con disegni a mano, sfondi in acquerello e registrazioni jazz originali. I giocatori potranno vestire i panni di Cuphead o Mugman (in modalità a giocatore singolo o in co-op locale) e attraversare strani mondi, raccogliere nuove armi, imparare potenti mosse speciali e scoprire segreti nascosti mentre cercano di pagare il proprio debito con il diavolo!


Un piccolo spazio se lo riserva anche Life Is Strange: Before the Storm, altro titolo molto atteso ed apprezzato dall'utenza che torna con le vicende di Chloe Price e di Rachel Amber. Il primo episodio sarà disponibile dal 31 agosto 2017.

Spazio anche ad annunci del calibro di unificazione di tutte le piattaforme per Minecraft e l'arrivo dei titoli della prima Xbox grazie alla retrocompatibilità che entro la fine di questo anno ci porteranno a riscoprire i grandi classici di almeno 15 anni fa usciti sulla prima console Microsoft. Si rende così disponibile l'intero ciclo generazionale su di un'unica console. Maggiori dettagli sulla lista dei giochi ed una possibile introduzione in Xbox Game Pass arriveranno molto presto.

vlcsnap-2016-06-13-13h59m03s516.0.0

L'attesa verso la conferenza Microsoft si era focalizzata principalmente sullo scoprire il nome, la forma e il prezzo della nuova console. Xbox One X è tutto quello che sapevamo e tutto quello che ci aspettavamo. Certo, tutti avremmo sperato in un prezzo più basso ma non si può neanche dire che questo si riveli una sorpresa sconcertante.

Inutile trovare una giustificazione a tale cifra, la nuova piattaforma è ideata per stupire sul comparto grafico e sulla risoluzione in 4K piazzandosi in una fascia di mercato con prestazioni di un PC da gaming di fascia alta ed una console sicuramente più "arricchita" in prezzo e caratteristiche.

Si sente l'inesorabile mancanza di forti IP, nuove e first-party soprattutto, che potevano accompagnare il lancio di One X - una piattaforma che di fatto esce in solitaria, o quasi. Davvero un peccato che ci lascia molto amaro in bocca e difficilmente si recupererà la situazione solo con la bellezza per gli occhi e non prima di un anno, se non ci saranno sorprese in sede di Gamescom.

Un altro aspetto che fa riflettere è la completa mancanza di apparente interesse per Microsoft di approfondire e portare il VR su Xbox, o un visore dedicato all'ecosistema Windows esclusivo, facendo scomparire dalle cronache anche Hololens. Non che sia necessariamente un male dato la lentezza con cui si sta sviluppando questo mercato, ma sicuramente è curiosa l'assenza di interesse.

Come dicevamo inizialmente, Microsoft si è presentata con tantissimi giochi all'E3 2017. Della maggior parte, se non doveste riguardare la conferenza o leggere le nostre news, probabilmente vi dimenticherete persino i nomi. Un interessante arrivo dei titoli originali Xbox e piccole produzioni promettenti affiancati a giochi più blasonati che ormai non hanno più bisogno di presentazioni.

Cara Microsoft, adesso hai la console con cui poter mostrare quanto anche la grafica mozzafiato possa arrivare su console, una potenza che permette di far padroneggiare titoli di ogni tipo: mancava un solo ed importantissimo passo. Nuove esclusive. E il prossimo anno, per il lancio di una nuova piattaforma, per il suo successo, potrebbe essere troppo tardi.

[wp_ad_camp_1]