Virginia Paravani - Aspettativa: la continuazione della saga di Halo

Videogamer Italia Plays

Per me è difficile credere ad un E3 senza Halo: fin dall'acquisto della prima Xbox ho sempre associato Master Chief a questa console, ed ogni anno la saga per eccellenza di Microsoft è sempre salita sul palco.

Nonostante il mio amore incondizionato verso gli Spartan mi porti a sperare, l'esclusiva di punta di Xbox non può mancare. Le voci si sono fatte certezza e Halo 6 non sarà sotto la luce dei riflettori anche se la tradizionale tempistica triennale prevedeva un reveal quest'anno.

Ma se la storia principale rimane in standby non è detto che tutto l'universo si fermi. Molti rumor si stanno facendo strada in queste ore con l'avvicinarsi di domenica. Che sia un annuncio relativo al DLC di Halo Wars 2, il tanto chiacchierato Halo 3 Anniversary, un approdo della Master Chief su PC, poco importa.

Magari arriverà una grande sorpresa, uno dei tanti spinoff chiesto a gran voce dalla community, le speranze sono molte ed il fatto che Frank O'Connor stia cercando di smentire i rumor accresce la consapevolezza che qualcosa bolle in pentola (Frankie è infatti famoso per smentire titoli in produzione per poi annunciarli pochi giorni dopo). L'attesa è tanta e per fortuna i giorni che ci separano da scoprirlo sono pochi. Con il lancio di Scorpio c'è bisogno anche di Halo!

Valentino Cinefra - Aspettativa: il ritorno di Splinter Cell

Videogamer Italia Plays

L’avevo premesso nell'articolo di qualche giorno fa e lo confermo oggi. Ciò che mi aspetto di più dall’E3, nonché la cosa che mi farebbe saltare sulla sedia, è il ritorno del franchise di Splinter Cell.

Pare che qualcosa si stia muovendo. Per pura coincidenza, poco dopo aver pubblicato l’articolo abbiamo pubblicato una news nella quale, stando alle indiscrezioni, sembra che Ubisoft abbia registrato proprio un marchio legato a Splinter Cell.

Nella speranza che non si tratti di un progetto mobile, o ancora peggio di un ecosistema open world persistente di quelli tanto cari ad Ubisoft, forse tra qualche giorno vedremo finalmente il ritorno di Sam Fisher. Magari.

Marzia Armonia Rispoli - Aspettativa: Kingdom Hearts III con sorpresa

Videogamer Italia Plays

Lo so, lo so: Kingdom Hearts III è uno di quei titoli che sarebbe meglio non nominare, di quelli che "Oh, no! L'hai nominato, adesso non esce per altri 7 anni". Però quando mi è stato chiesto cosa volessi dall'E3 (in stile letterina a Babbo Natale) in mente mi balenava forte e chiaro questo titolo.

Siccome voglio farmi del male, però, le mie fantasie non si sono limitate a questo. Memore di quando Square Enix ha parlato di una partnership multi-gioco con Marvel, non posso fare a meno di pensare a quanto sarebbe incredibilmente meraviglioso trovare uno o più mondi dedicati agli Avengers.

È vero, Square Enix ha promesso che i dettagli sul primo giorno non arriveranno prima del 2018. Considerando che probabilmente prima faranno riferimento ad uno stand alone e solo in seguito si parlerà di altri titoli, il mio è destinato ad essere solo un sogno. Ma sognare, come dicevamo, non costa nulla.

Salvatore Pilò - Aspettativa: un nuovo capitolo di Golden Sun per Nintendo Switch

Videogamer Italia Plays

Chi mi conosce bene lo sa, il mio RPG preferito in assoluto è Golden Sun, un titolo per GameBoy Advance del lontano 2002. Il titolo vanta non solo un comparto narrativo eccezionale, ma anche delle meccaniche uniche e originali che lo rendono un piccolo gioiello nel suo genere.

Il suo successo fu tale che l’anno successivo venne pubblicato, sempre sulla portatile Nintendo, un sequel che non ha fatto altro che bissare il successo del primo capitolo. Durante l’E3 del 2009 venne annunciato un terzo capitolo, questa volta per Nintendo DS, ambientato 30 anni dopo la fine del gioco precedente e con i figli dei vecchi personaggi come protagonisti.

Per qualche motivo che mi è ancora ignoto, il titolo, che oggettivamente non eguagliava la meraviglia dei predecessori ma che se la giocava con onore, non ebbe il successo sperato tanto che il quarto capitolo della serie non venne mai annunciato.

Purtroppo, il gioco su DS, pecca effettivamente di un finale. Una storia che aspetto da sette anni oramai e di cui nessuno sembra avere più memoria. Ogni anno, ad ogni E3, spero che Nintendo faccia il grande annuncio e ogni anno, oramai, me ne vado via deluso. Che Switch possa essere la piattaforma su cui ripartire?

Fabio Piras - Aspettative: un nuovo titolo legato a The Elder Scrolls

Videogamer Italia Plays

Nella miriade di annunci che vorrei dai questo E3 sono fortemente indeciso su quale preferirei ricevere. Se però dovessi esprimere una sola preferenza sarebbe The Elder Scrolls. Sono a secco di RPG seriamente coinvolgenti, dopo la leggera delusione di Mass Effect Andromeda, ancora con il sapore di The Witcher 3 sulle labbra (insuperabile), e ben conscio che Cyberpunk2077 sia troppo lontano... non rimane altro che puntare a qualcosa che sembra più vicino all'orizzonte. Bethesda non mi deludere.

Da questo gioco mi aspetto epicità, draghi, magie e regni perduti da esplorare. Non mi importa l'ambientazione, fantasy o sci-fi come qualcuno ha sussurrato negli angoli oscuri di internet, ciò che voglio è un mondo vivo e pieno di cose da fare, con meno corse qui e là per raccogliere piantine (che, diciamolo, un po' ha rotto nei moderni RPG) ma un sistema più ragionato in cui, magari, faremo davvero valere il nostro status e manderemo dei poveracci a compiere queste azioni mondane una vota acquisita un pochino di notorietà.

E perché no, se dobbiamo immaginare allora perché non un sistema di quest dinamiche che si attivano e disattivano in base alle nostre azioni - se ho appena ucciso un drago e te mi proponi di fare la guardia alle tue mucche il minimo che ti devi aspettare è una spadata su un ginocchio -.

Voglio un mondo che finalmente reagisca alle mia azioni, se cammino per un villaggio sparando palle di fuoco i villici devono scappare impauriti urlando il mio nome. E, infine, ti prego: una quest principale lunga e corposa, non come la caccia al povero Alduin. Le mie aspettative non sono così alte ovviamente, però ti prego papà Bethesda, sono stato bravo quest'anno. Ah e se per caso ora volete rubarmi le idee: ricordatevi che utilizzerò questo pezzo per chiedere una percentuale dei vostri guadagni. Ci si vede durante l'E3 gente.

Jonathan Campione - Aspettative: un seguito per Lost Odissey

Videogamer Italia Plays

Questo 2017 è stato secondo me uno dei migliori della storia moderna dei videogiochi. Abbiamo avuto modo di vedere nuove console come Switch, che ha segnato un grande successo per la compagnia della Grande N, e la misteriosa ed ormai prossima al rivela Project Scorpio, che si prepara a sancire un potenziale ritorno in grande stile per Microsoft.

Certamente il colosso di Redmond si sta muovendo benissimo dal punto di vista dei servizi, ma nel settore giochi i fan chiedono nuove IP a gran voce. Quello che mi aspetto (e spero) che accada è l'annuncio di un bel titolo da Mistwalker. Magari un bel seguito di Lost Odyssey che, per me, è stato il vero final fantasy della scorsa generazione di console.

[wp_ad_camp_1]