Nonostante il lancio fissato per il 3o di questo mese, Crash Bandicoot N. Sane Trilogy sarà presente sul palco della conferenza PlayStation per un grande annuncio riguardante il ritorno del bandicoot più amato dei videogiochi.

Quando gli sviluppatori si sono sbottonati in merito a questa comunicazione durante l'E3 2017, in molti hanno pensato ad una probabile remastered di uno dei capitoli più celebri della serie, Crash Team Racing.

Come scrive oggi Gametransfers, un altro indizio si aggiungerebbe agli altri a favore di questa teoria, e riguarda proprio i Trofei che saranno ottenibili nella N. Sane Trilogy.

Come potete vedere infatti nell'immagine qui in calce, i nomi di alcuni dei trofei di Crash Bandicoot N. Sane Trilogy riprendono proprio alcune frasi storiche di CTR, come "Buckle up, Boys, Buckle up!" e "Boo-yah, Grandma! Boo-yah!". Che questo indichi un ritorno a breve dell'amatissimo Crash Team Racing? Non ci resta che attendere la conferenza PlayStation Lunedì!

crash-bandicoot-n-sane-trilogy-trophies

Crash Bandicoot N. Sane Trilogy, le origini: parte 1

La N. Sane Trilogy è sicuramente una delle uscite più importanti di maggio, e proprio per questo vi proponiamo un approfondimento sulla storia del Bandicoot spericolato protagonista di una delle serie storiche di PlayStation.

Indipendentemente dal passare degli anni, ci sono alcuni personaggi del mondo dei videogiochi che restano indelebili nell'immaginario collettivo e nel cuore dei fan. Insieme a personaggi come Parappa The Rapper, la vecchia Lara Croft, Squall e Cloud di Final Fantasy, Snake e tanti altri, uno dei posti d'onore tra le fila delle icone dell'epoca della prima PlayStation lo occupa sicuramente il marsupiale arancione più famoso dei videogiochi.

Sony lanciò la sua console casalinga nel settembre del 1995 e, per mettersi in pari con le sue rivali, aveva bisogno di un bel personaggio carismatico nel mondo del genere platform. Come ci insegna la storia, agli inizi degli anni novanta, Nintendo e Sega si davano battaglia in una delle più emozionanti console war della storia dei videogiochi. I due simboli dei giganti nipponici, come abbiamo potuto constatare con il passare del tempo, hanno poi preso due sentieri molto diversi.

Continua a leggere

[wp_ad_camp_1]