La seconda stagione della Pro League di Rainbow Six Siege si appresta ad iniziare. Si tratta della competizione eSport più importante per quel che riguarda lo shooter di Ubisoft, oltre ad essere l'unica ufficiale.

La precedete stagione ha visto trionfare il team PENTA Sports in una finale giocata all' Arena ESL di Katowice, in Polonia. Il 12 giugno inizierà ufficialmente la seconda stagione con la Pro League nordamericana.

Il giorno dopo, 13 giugno, inizieranno le partite anche nel campionato del'America latina. Infine, il 15 giugno si darà il via alle competizioni qui in Europa. Tutti gli scontri saranno trasmessi in streaming sui canali ufficiali di Twitch e YouTube di Ubisoft e Rainbow Six Siege.

Ma chi si scontrerà? Qui di seguito sono elencati i team che si andranno a sfidare in queste sette settimane di scontri.

Pro League America del Nord:

  • Testa di serie 1 – FlipSid3 Tactics
  • Testa di serie 2 – Vertical Gaming
  • Testa di serie 3 – Elevate
  • Testa di serie 4 – Continuum
  • Testa di serie 5 – Most Wanted
  • Testa di serie 6 – 1nfamy
  • Testa di serie 7 – Ferocity
  • Testa di serie 8 – OMEN*

Pro League America Latina:

  • Testa di serie 1 – BRK e-Sports (in precedenza Black Dragons)
  • Testa di serie 2 – Black Dragons (in precedenza V3 Masters)
  • Testa di serie 3 – Pain Gaming
  • Testa di serie 4 – Santos Dexterity
  • Testa di serie 5 – NoX Gaming
  • Testa di serie 6 – Operation Kino (in precedenza Factory Assault Team)
  • Testa di serie 7 – INTZ e-Sports (in precedenza Nois Brinca)
  • Testa di serie 8 – Merciless Gaming

Pro League Europa:

  • Testa di serie 1 – PENTA Sports
  • Testa di serie 2 – GiFu
  • Testa di serie 3 – gBots
  • Testa di serie 4 – Playing Ducks
  • Testa di serie 5 – Team Vitality
  • Testa di serie 6 – Millenium
  • Testa di serie 7 – Unknights
  • Testa di serie 8 – Supremacy

rainbow_six_siege_operation_velvet_shell

Rainbow Six Siege ha triplicato i suoi utenti dalla sua pubblicazione

Ubisoft ha la grande capacità di pubblicare un titolo importante, perdere buona parte dell'utenza a causa del gioco in sé o per problemi tecnici, infine, riguadagnare quanto perso e anche di più.

Questo schema si è ripetuto con vari titoli come The Division, The Crew e a quanto pare anche con Rainbow Six Siege. Qualche giorno fa, tra l'altro, era emerso il dato che For Honor ha perso il 95% dei suoi utenti iniziali.

Tornando su Rainbow Six Siege, pare che Ubisoft sia riuscita a triplicare il numero di questi dall'inizio dell'anno scorso, raggiungendo il nuovo record di 65 mila giocatori in contemporanea.

Continua a leggere

[wp_ad_camp_1]