Per chi non lo sapesse il presidente e CEO di Sony Interactive Entertainment America è Shawn Layden, il quale da quasi 3 anni ricopre questo ruolo. Si tratta di un uomo Sony a tutti gli effetti, in quanto è entrato nella compagnia quasi 30 anni fa, salendo tutti i gradini del colosso giapponese.

Questo gli ha permesso di assistere ad eventi memorabili, come il lancio della prima PlayStation o anche decisamente tragici come l'hacking del PlayStation Network di qualche tempo fa.

Questo particolare evento avvenne poco tempo dopo la nomina di Shawn Layden alla carica di presidente e CEO. Lui stesso lo ha raccontato in una recente intervista. per chi non lo sapesse, nel 2014 PlayStation Network venne hackerato rendendo vulnerabili i dati di 77 milioni di utenti.

Allo stesso tempo, per cercare di riconsolidare le difese del servizio online, Sony fu costretta a chiudere temporaneamente il Network per quasi 23 giorni, con danni incalcolabili dal punto di vista economico.

"Ho perso alcuni anni di vita in quei giorni. Ricordo quel giorno [...] Abbiamo imparato molto da questa esperienza. Per noi è stato il battesimo del fuoco", ha dichiarato l'attuale presidente di Sony Interactive Entertainment America.

Come non dargli torto.

sony-logo-640x360

Per Sony la concorrenza di Nintendo e Microsoft è un bene per il mercato

Durante l'ultima conferenza con gli investitori, il Deputy President di Sony Interactive Entertainment, Tsuyoshi Kodera, ha parato riguardo alla "rivalità" tra Sony, Microsoft e Nintendo, per quel che riguarda il mercato videoludico.

Il presidente ha semplicemente sottolineato come dal punto di vista economico la situazione si assolutamente positiva. "La concorrenza è un bene, probabilmente renderà più attivo il mercato", ha dichiarato Kodera.

"PlayStation è attualmente la piattaforma leader e non abbiamo dubbi sul successo futuro della nostra piattaforma, continueremo a lavorare per garantire ai consumatori una line-up software all'altezza e servizi di assoluto livello", ha garantito il presidente.

Continua a leggere

[wp_ad_camp_1]