Xbox Game Pass è ormai una realtà conosciuta da qualche tempo. Ieri, presentato direttamente da Major Nelson, è stata annunciata l'effettiva data di rilascio del prodotto.

Il primo giugno, il servizio offerto dalla casa di Redmond, entra ufficialmente in azione ed i possessori di Xbox Live Gold, l'abbonamento per poter giocare online sulle console Microsoft, potranno fare un giro di prova per 14 giorni.

Chiariamo prima ogni dubbio che possa insinuarsi a riguardo di questa nuova funzionalità e sul suo utilizzo e limite.

Xbox Game Pass è a tutti gli effetti un abbonamento a base mensile con un costo di €9,99. Non è ancora noto se ci sarà una sorta di abbonamento annuale; al momento, se ne può usufruire per 30 giorni prima del rinnovo.

xbox game pass
Nonostante titoli minori il debutto propone diversi esclusive Tripla A.

Cosa offre?

Sottoscrivere l'abbonamento darà accesso ad un libreria prestabilita di giochi in modo illimitato. Durante la sottoscrizione possiamo scaricare, giocare, cancellare e scaricare nuovamente, ogni volta che lo desideriamo, i titoli a disposizione. Al lancio saranno presenti 100 giochi, sia per Xbox 360 che per Xbox One, dai tripla A come Halo 5 Guardians e Gears of War 4 ai titoli indie.

Per poter accedere ad Xbox Game Pass NON è assolutamente richiesto l'Xbox Live Gold. I due servizi sono distinti tra loro, e non c'è nessun tipo di obbligo di sottoscrizione di entrambi per il funzionamento. Pagando 9,99€ avremo accesso ad una pagina dedicata dove potremo scegliere cosa scaricare, e se il gioco lo prevede giocarlo interamente offline.

Stessa cosa vale per la connessione ad internet che sarà richiesta in fase di sottoscrizione dell'abbonamento e per scaricare. Appena finito l'ultimo MB la vostra console può essere completamente offline per usufruire del titolo, ovviamente, se quest'ultimo lo consente.

Facciamo un esempio pratico. Vi siete appena abbonati e volete entrare in possesso di Halo 5. Benissimo. Cercatelo nella pagina di Xbox Game Pass o direttamente nello store, ed avviate il download. Una volta completato potrete usufruire del titolo di 343 Industries per tutte le componenti offline che prevede, ovvero la campagna singleplayer. Se invece volete giocare la campagna in coop online o immergervi nel multiplayer avrete la necessità di disporre dell'abbonamento Xbox Live Gold.

Ricapitolando, la libreria prevista è accessibile senza ulteriore spesa ma tutti i prodotti che prevedono una componente online avranno bisogno dell'abbonamento dedicato, lo stesso caso che si verificherebbe se il titolo lo avessimo in versione fisica o digitale senza Xbox Game Pass.

xbox game pass
Definito il Netflix dei videogiochi, Xbox Game Pass propone invece la possibilità di giocare offline.

I giochi cambieranno nel tempo?

Sì, la lista ufficializzata subirà dei cambiamenti nel tempo. Phil Spencer e Larry Hyrb hanno precisato fin dal reveal che la libreria non è definitiva ma diventerà sempre più grande, offrendo la più vasta gamma possibile di titoli.

Alcuni giochi lasceranno il posto ad altri, si presume su una base di interesse e download, altri rimarranno in pianta stabile.

Definiamo il tutto come un pacchetto dinamico di opportunità, al prezzo di circa 10 euro, in cui possiamo giocare senza un reale acquisto ma con una momentanea concessione di licenza.

Nel caso vogliate acquistarlo per entrarne definitivamente in possesso potrete farlo direttamente dallo store e beneficiare di un 20% di sconto.

Ovviamente se lo acquisterete senza essere in possesso dell'Xbox Game Pass non avrete la riduzione di prezzo.

xbox game pass
Alcuni dei titoli disponibili all'interno della libreria di Xbox Game Pass.

La prova

Dopo la prova per qualche giorno per gli Alpha Tester di Xbox One, grazie ai 14 giorni gratuiti abbiamo avuto la possibilità di metterlo alla prova nuovamente.

Il servizio è efficiente ed intuitivo e fa tutto quello che deve in modo chiaro e semplice.

Basta andare nello store e digitare "Xbox Game Pass", abilitare la prova gratuita o sottoscrivere l'abbonamento e avremo immediatamente accesso alla libreria giochi. Una via più facile può essere tramite il banner pubblicitario nella Home di Xbox che vi reindirizzerà alla stessa pagina dello store.

Una prima informazione importante. Una volta ottenuto si attiverà il rinnovo automatico, quindi andate su "Gestisci" se volete disattivarlo. Questa operazione non comporta l'annullamento del Pass ma solo del rinnovo. Un messaggio vi avvertirà quale sarà il giorno in cui si concluderà la prova gratuita o i trenta giorni di abbonamento. Ad esempio, se attivate oggi la prova, l'8 giugno sarà l'ultimo giorno di Xbox Game Pass sul vostro account.

Il resto è un po' come andare in bicicletta, una volta saliti in sella non c'è altro da fare che pedalare ed in questo caso giocare e divertirsi. Il download segue le stesse regole di qualsiasi acquisto digitale, al termine di esso potrete avviare il prodotto appena scaricato e sfruttare tutto il tempo che desiderate per utilizzare il vostro o i vostri giochi prescelti.

Una volta scaduto il periodo gratis o non rinnovate l'abbonamento, il titolo non sparirà dal vostro archivio ma se provate ad avviarlo riceverete il messaggio che non disponete delle licenze. A questo punto sta a voi scegliere il rinnovo, l'acquisto o la cancellazione.

Come detto inizialmente, il servizio è chiaro e non nasconde nessuna trappola, tranne ricordarsi di disabilitare il rinnovo per non vedersi scalare 10 euro. Pensato per chi non è sicuro sull'acquisto di un gioco e vuole provarlo senza le limitazioni delle versioni Beta o Demo, o per chi vuole "noleggiare" un titolo che a prezzo pieno non avrebbe mai acquistato.

Inoltre Xbox Game Pass, una volta superato lo scoglio del download, strizza l'occhio a tutti i giocatori che non dispongono di una connessione performante, dando accesso per almeno 30 giorni a questa libreria, proponendo questa offerta senza nessuna sorta di streaming o always online per giocare in totale liberà il titolo prescelto.

Sarà questo il futuro dei videogames? Forse, ma ancora presto per dirlo. L'offerta proposta contiene molti titoli minori e giudicare adesso è sicuramente incauto. Quello che possiamo affermare è che questa sia una valida opzione su cui ragionare in fase di acquisto, soprattutto se si è interessati alle esclusive Xbox e si vuole evitare un servizio in streaming.

Molte novità a riguardo saranno svelate durante l'E3 di Los Angeles, non resta quindi che attendere e godersi fino a quel momento tutto quello che Microsoft ha messo a nostra disposizione. Riponiamo le speranze in un possibile debutto anche su Windows 10, completando questa nuova funzionalità con il Play Anywhere già presente per alcune esclusive ed ampliare il bacino di utenza con i giocatori su PC.

[wp_ad_camp_1]