Non tutti gli RPG sono uguali ma tutti possono essere accomunati su una caratteristica: la difficoltà. Giocare di ruolo, avere astuzia al momento giusto e sapere sfruttare al meglio quello di cui siamo in possesso è lo starter kit per ogni giocatore che si vuole cimentare in questo genere in modo appagante.

E non dimentichiamo la pazienza, quella ve ne servirà in abbondanza! Rievocate i ricordi delle ore passate a leggere "You Died" in Dark Souls perchè The Surge non fa di certo eccezione alla categoria.

Il titolo del team Deck13 vi metterà alla prova più e più volte sotto molto aspetti e noi veniamo in vostro soccorso per rendervi la vita più facile, o meglio, aiutandovi a sopravvivere più a lungo. Eh sì, morirete, morirete un sacco di volte (qualcuno doveva pur dirvelo!).

In questo nuovo mondo dovrete compiere le scelte giuste per sopravvivere.
In questo nuovo mondo dovrete compiere le scelte giuste per sopravvivere.

Danni da caduta

In The Surge vi ritroverete ad esplorare molto le aree di gioco e questo vi porterà ad arrampicarvi nei vari scenari. Vi diciamo subito che lanciarvi da altezze anche modiche comporterà un danno da caduta. Per non perdere salute inutilmente, o stupidamente, c'è un piccolo trucchetto che potrete usare: attaccare.

Premendo il tasto dedicato all'attacco mentre siete in aria simulerà l'interazione di un colpo verso il basso. L'animazione dunque vi salverà dal danno da caduta al momento dell'atterraggio ma attenzione ed usate la logica. Saltare da grandi altezze o dentro i pozzi sperando che tutto ciò funzioni è un'azione che potete tranquillamente non provare, non funziona!

Ricordatevi di cosa avete bisogno

Come in ogni GDR che ha la presunzione di farsi nominare tale, anche in questo titolo il crafting è fondamentale. Per costruire ed aumentare di livello il nostro equipaggiamento avremo bisogno degli schemi di ogni pezzo ed in più, ovviamente, il materiale specifico per crearlo. Per quanto riguarda i primi non vi è niente di complesso, una volta che avremo tra le mani il primo pezzo di un'armatura ne acquisiremo anche lo schema, le parti che la compongono invece sono più elaborate. Braccia, casco, gambe e via dicendo utilizzano parti esclusive e proprie.

Spieghiamoci meglio. Se il nostro intento è quello di completare un set e ci manca la parte del casco, dovremmo attaccare alla testa i nostri nemici, perché i pezzi che rilasceranno saranno quelli che ci servono; se l'attacco viene fatto al braccio troveremo parti per il braccio e così il resto dell'armatura. Non importa se il bersaglio è equipaggiato con un set diverso, quello che interessa e quello che troveremo sono parti pure, quindi utilizzabili per il crafting di qualsiasi armatura vogliamo ottenere e completare.

Tenete d'occhio i tubi

Spostarsi ed orientarsi nel vasto mondo di The Surge è anch'esso un aspetto fondamentale e l'elemento chiave per farlo sono i Power Core per sovraccaricare il sistema. Alcune stazioni si troveranno molto vicine alla location in cui vogliamo spostarci ma altre saranno più distanti da raggiungere. Un piccolo aiuto può essere identificare il tubo rosso accanto ai punti di attivazione. Seguendolo potremo raggiungere facilmente la nostra destinazione. Soprattutto nelle fasi iniziali del gioco troveremo dei Power Core che richiedono un requisito molto alto, inaccessibili fino a che non avremo un equipaggiamento di livello superiore. Ricordate la posizione per tornarci quando il requisito di accesso sarà soddisfatto.

Rompete tutto!

Avete avuto l'impressione che ci siamo scatole ovunque? Non è un impressione, esistono, sono reali e le dovete massacrare tutte! Per farlo avrete bisogno di perforarle, più il livello di perforazione è alto più risorse otterrete, guadagnandone in fase di crafting e livellamento. Gli impianti per aggiornare questa abilità sono nascosti dietro gli oggetti fragili: gli aggiornamenti sono davvero vitali per la vostra sopravvivenza.

Dash-Strike, caro amico mio

Il sistema di combattimento in The Surge permette di concatenare varie combo. Uno dei più efficaci moveset che potete utilizzare è il Dash-Strike ed è molto semplice da eseguire. Questa mossa è molto utile su una varietà di boss, ma anche sui nemici dove è consigliabile una posizione a distanza. Consiglio: ripetete la combo fino a quando non avete ucciso tutti i nemici attorno a voi (utile vero?).

Un'arma è per sempre

In questo titolo di Deck13 Interactive non troverete statistiche delle vostre armi inerenti ai danni e alla maneggevolezza. Più si usa una determinata arma più sarà performante. Scegliete fin da subito l'arma che pensate sia più consona al vostro stile di gioco. Cambiarla dopo averla utilizzata molto comporterà ritrovarsi a dover livellare la nuova arma mentre il vostro progresso e quindi la difficoltà di gioco è aumentata. Provate nelle fasi iniziali, sceglietene una e non guardatevi indietro.

The surge (3) (FILEminimizer)
L'esplorazione e la ricerca delle risorse è una questione di vita o di morte.

Consigli utili


L'utilizzo dell'energia

La barra dell'energia di cui disponete può essere impiegata in svariati modi ma si consiglia di farne uso in modo efficiente in casi di difficoltà. Associandoci l'abilità del drone, potete richiamarlo ed farvi aiutare in un momento concitato durante il combattimento o usarla per tagliare gli arti ai nemici. In quest'ultimo caso chiedetevi sempre di cosa avete bisogno altrimenti sarà uno spreco pressoché inutile ed un occasione persa per impiegare l'energia in modo migliore.

Un nemico alla volta per il tuo drone

Otterrete il vostro drone all'inizio della seconda area di gioco. Non fatevi ingannare dalle prime apparenze, sarà molto utile in seguito, soprattutto quando acquisirà una migliore capacità di tiro da lontano. Se viene fatto a pezzi quando viene accerchiato da molti nemici, fate sì che ingaggi un nemico alla volta rendendovi il campo di battaglia più facile da gestire.

Esplorate ogni zona

In The Surge ci sono moltissime scorciatoie da scoprire ovunque tu vada nell'area di gioco. Lo spostamento e ricordarsi i punti d'interesse è indispensabile perché non avrete nessun tipo di mappa per orientarvi. Quando si troverete ad un bivio, esplorate entrambe le zone, molto spesso una delle due direzioni sarà una scorciatoia per tornare al MedBay.

Il trucco consiste nel sbloccare più collegamenti possibili così sarà più facile tornare alla zona precedente in caso di morte.


Boss Fight