La scena di YouTube, si sa essere molto problematica sotto molteplici aspetti. Il rischio di violare qualche copyright e di vedere chiuso il proprio canale è sempre molto alto, ma possono essere anche altri i fattori di rischio.

Per esempio, recentemente lo youtuber SirFoch è stato cacciato dalla community di Wargaming di cui faceva parte. Era uno dei tanti youtuber che "supportano" in qualche modo i titoli della software house, in particolar modo World of Tanks.

Detto ciò, qualche giorno fa, l'utente ha pubblicato un video molto critico nei confronti della software house, nella quale criticava aspramente la sua politica di marketing che ha generato un DLC con un unico carro armato acquistabile alla "modica" cifra di 79,99 dollari.

Oltre a ciò, si criticano anche i cosiddetti proiettili premium, anche questi acquistabili e che consentono di fare maggiori danni. Purtroppo il video di SirFoch sembra essere andato troppo oltre le politiche di Wargamning.

Dopo la "cacciata", però, è arrivata subita la reazione di scuse, nella quale i PR della software house annunciano che SirFoch verrà presto reintegrato.

Wargaming spiega la difficoltà nel mantenere un bilanciamento tra risoluzione e frame rate su console

TJ Wagner, creative director di Wargaming, spiega perché le software house faticano a mantenere un bilanciamento tra risoluzione e frame rate.

"Ogni generazione c'è sempre lo stesso problema. L'hardware è veloce, possiamo fare di tutto. Questo significa aggiungere più texture, più poligoni, più effetti, più illuminazione e gli sviluppatori si ritrovano con un vecchio problema di performance", le parole di Wagner dichiarate a GamingBolt.

Tutto ciò significa che gli sviluppatori decidono di aggiungere molti più effetti e migliorare la qualità delle texture, pur sacrifando la risoluzione. Un esempio perfetto? Star Wars Battlefront, che gira a 900p su PS4 e 720p su Xbox One, ma con un frame rate stabile a 60fps e con tanti effetti aggiunti in post produzione.

Continua a leggere

[wp_ad_camp_1]