Charlie Murder è uno di quei titoli per  cui non sai da dove iniziare a parare visto il mix incredibilmente vario e nonsense della sua offerta.

Sviluppato dai talentuosi ragazzi di Ska Studios, si tratta di un beat'em'up a scorrimento orizzontale dalle tinte punk in cui impersoniamo un membro di una band punk-rock che combatte contro un esercito di non-morti.

Viste le premesse è bene fare un po' di chiarezza sulla trama del gioco, un concentrato di epicità, nonsense e tanto, tanto, divertimento.

Charlie decide di fondare, come già detto, una band punk-rock con altri quattro amici non includendo al suo interno tal Lord Mortimer, un talentuoso chitarrista che decide di vendicarsi nel modo più originale possibile: causando una sorta di punkapocalisse.

Dopo essere morti ed aver affrontato Satana in persona, quindi, torniamo in vita su una Terra distrutta da questa apocalisse zombie.

charlie murder
Soddisfacente.

Se questo non dovesse bastare e convincere chiunque a dedicarsi a questo titolo basti sapere che il gameplay non è da meno in fatto di humor e nonsense.

Il buon Charlie, oltre a combattere con i classici pugni e ogni sorta di arma contundente (e non) trovata in giro, ha accesso a qualche attacco speciale che consiste in in assolo di voce capace di fare moltissimi danni ai nostri avversari.

Oltre a scazzottarci con non-morti punkettari e boss particolarmente ben riusciti nel loro design avremo a che fare con un discreto sistema di gestione delle risorse per il nostro avatar.

L'inventario a disposizione non è illimitato e dovremo decidere di volta in volta quale cura è meglio portare con sé e quali armi e/o armature equipaggiare.

Complici i negozi fra uno stage e l'altro saremo praticamente sempre alla ricerca di una build che possa rendere l'esperienza di gioco ancora più divertente e soddisfacente.

charlie murder
I boss sono tutti ben caratterizzati.

A questo aggiungiamo anche un buon numero di abilità sbloccabili da poter equipaggiare e utilizzare al meglio e un basilare sistema di crescita del personaggio che conferisce al titolo quel tocco di RPG che non fa mai male in produzioni di questo genere.

Oltre alle sezioni di botte da orbi sono presenti piccolissime sezioni di rythm game in cui dover suonare con la nostra band: un extra decisamente apprezzabile che spezza, non di poco, la monotonia del gioco.

Il gameplay si riduce essenzialmente ad un ripetitivo massacro di zombie pukettari e ottimizzazione delle risorse, ma questo può essere considerato come un “difetto” del genere di appartenenza, difetto sorvolabile nel momento in cui il titolo si compone di un comparto tecnico eccezionale e di personaggi ben disegnati.

Questo è esattamente il caso di Charlie Murder che può vantare uno stile estetico incredibilmente gradevole che ben si addice alle atmosfere particolari che il gioco cerca di evocare.

Il tratto distintivo dei ragazzi di Ska Studios lo si riconosce a colpo d'occhio e in Charie Murder è più calzante che mai.

charlie murder
Davvero una gran bella pensata.

Anche sul comparto sonoro c'è davvero poco da dire: se un titolo nella cui trama è presenta una punkapocalisse non ci fosse stata una soundtrack punk degna di questo nome non sarebbe stato un titolo degno di essere giocato.

Charie Murder vanta invece una colonna sonora da urlo che si sposa perfettamente sia con il gameplay che con la stupidissima storia che ci accompagna nella nostra avventura.

Sembrerebbe tutto rose e fiori ma c'è invece un piccolissimo difetto di cui è giusto tenere conto vista  la versione PC analizzata.

Il gioco è completamente ingiocabile con mouse e tastiera. Un difetto di poco conto se si pensa che queste periferiche non sono molto indicate per questo genere di gioco ma per un porting di questo tipo ci si sarebbe aspettata un po' di cura sotto questo aspetto.

Non è che si sarebbe dovuto reinventare il sistema dei controlli ma quantomeno sarebbe stato gradevole poter leggere “Mouse dx” invece che “C3”, o cose simili.

charlie murder
I menù di gioco sono geniali.

Insomma, il porting dalla versione Xbox 360 non stupisce molto per la qualità, nonostante con un pad alla mano l'esperienza sia pressoché immutata.

Charlie Murder è un piccolo capolavoro del suo genere e, se giocato con qualche amico vista la presenza d una modalità cooperativa, saprà sicuramente regalarvi tantissime ore di divertimento e risate, oltre ad una colonna sonora che spacca davvero di brutto.

Versione testata: PC

[wp_ad_camp_1]