Parlando al sito Gameology, il creatore di Assassin’s Creed, Patrice Désilets, ha spiegato il motivo per cui 7 anni fa ha abbandonato non solo il progetto, ma la stessa Ubisoft.

Una delle ragioni principali dell'abbandono, stando alle sue parole, è stata l'impossibilità di avere il franchise sotto il suo controllo. Patrice racconta infatti che durante le interviste era costretto a dare risposte e punti di vista che non erano i suoi.

Come direttore creativo si sentiva in difficoltà nel riportare decisioni che in realtà venivano prese da altri, ma dietro le quinte. "Non sono così bravo a mentire" dice "e per questo motivo ho deciso di andarmene".

Al giorno d'oggi, Désilets ha un proprio studio di sviluppo chiamato Panache, con un organico di 24 persone. Uno dei progetti futuri potrebbe essere il misterioso 1666: Amsterdam, da lui definito il “nuovo Assassin’s Creed”, di cui Patrice aveva riacquisito i diritti in seguito ad una causa intentata a Ubisoft.

patrice desilets

Ancestors: The Humankind Odyssey, nuovo teaser del creatore di Assassin's Creed

Ancestors: The Humankind Odyssey è un particolare titolo attualmente in sviluppo presso Panache Digital, una software house indie capeggiata da Patrice Desilets, storico game designer e creatore della saga di Assassin's Creed.

Si tratta di un gioco annunciato qualche tempo fa, ma che fin'ora è rimasto avvolto nel mistero. Si sa solo che ripercorrerà i passi più importanti dell'evoluzione umana ed abbraccerà più generi videoludici.

Il suo creatore lo ha definito un gioco "action adventure survival e ad episodi". Recentemente durante una conferenza, lo sviluppatore ha annunciato che la suddivisione ad episodi è stata eliminata, lasciando intendere una natura maggiormente open-world.

Oltre a ciò è stato pubblicato un teaser trailer che riprende alcune immagini di un gameplay pre-alpha. Nelle stesse immagini si vede ben poco, tranne qualche ominide (?) ed una tigre dai denti a sciabola.

Continua a leggere

[wp_ad_camp_1]