Anche questa settimana, il podio delle notizie top e flop è dominato da argomenti piuttosto vari. Si toccano, ad esempio, il delicato tema del cyberbullismo e quello del futuro di esports e di PS Vita.

Nello specifico, per quanto riguarda i top, troviamo la notizia a lieto fine di uno streamer disabile bullizzato e ricoperto di donazioni, quella inerente alla conferma di una futura uscita di Call of Duty WWII e quella relativa all'annuncio che gli esports saranno presenti alle Olimpiadi di Tokio del 2022.

Tra i flop, invece, compaiono la smentita dell'arrivo di Halo 3 su PC, PlayStation 4 possibile covo di scarafaggi e PS Vita che sparisce da un sito ufficiale lasciando presagire che sia l'inizio della fine.

I top della settimana

top

Activision ha ufficialmente annunciato il nuovo capitolo della famosa serie Call of Duty. Il gioco si chiamerà Call of Duty WWII e, come si può intuire dal titolo, sarà ambientato durante la Seconda Guerra Mondiale. Non state diffuse ulteriori informazioni, ma il giorno 26 aprile alle ore 19:00 (ora italiana) si terrà una livestream presso il sito ufficiale di Call of Duty dove Michael Condrey e Glen Schofield di Sledgehammer Games presenteranno il gioco.

Sembra che il processo di integrazione degli esports all'interno delle normali competizioni sportive stia procedendo con grande velocità. Il comitato olimpico asiatico ha, infatti, annunciato che nei giochi olimpici asiatici del 2022 sarà presente anche questa forma di disciplina. Non si sa ancora quali giochi parteciperanno, ma questi saranno validi per il medagliere e comporteranno la vincita delle famose tre medaglie.

Adam “Loop” Bahriz è uno streamer su Twitch (nonché giocatore di Counter-Strike Global Offensive) affetto da una condizione genetica degenerativa nota come neuropatia sensoriale ed uditiva che, nel corso degli anni, gli ha provocato la perdita di tutti i denti. Per questa ragione Loop ha difficoltà a parlare, ma riesce a farsi capire comunque dai suoi iscritti e a farsi apprezzare soprattutto per le sue abilità da giocatore. Recentemente Adam stava svolgendo una delle sue classiche dirette su Twitch, seguito dai suoi fan. All'inizio della partita comunica ai suoi compagni di squadra della sua difficoltà a parlare, scusandosi in anticipo per eventuali incomprensioni. Questi, però, in tutta risposta fanno ostruzionismo fino a farlo espellere dalla partita.

ll ragazzo non ha preso bene l'accaduto ma ha cercato di fare buon viso a cattivo gioco. Chi non ha digerito la questione, invece, sono stati i suoi fan che, accorsi su Reddit, hanno redatto un post nel quale spiegavano brevemente la condizione di Adam, quello che era accaduto e hanno chiesto alla community intera un gesto "d'affetto". La risposta della community è quasi immediata con centinaia di dollari che cominciano a piovere nelle tasche di Adam. Tutto è bene ciò che finisce bene, quindi, ma il gesto iniziale non può che lasciare l'amaro in bocca.

I flop della settimana

top

La scorsa settimana, AMD aveva mostrato un'immagine di Halo 3, preannunciando quindi il probabile arrivo del famoso capitolo di Bungie su PC. Subito dopo, però, sono arrivate le smentite da parte di Brian Jarrard, community manager di 343 Industries: "Sono stato qui per 6 mesi ormai e non mi è giunta una singola voce sull'arrivo di Halo 3 su Steam o la realizzazione di Halo 3 Anniversary".

Stando a quanto riportato dall'analista di Niko Partners, Daniel Ahmad, PlayStation Vita sarebbe stata rimossa dal sito ufficiale di PlayStation Hong Kong. Rimangono PlayStation 4 e PlayStation VR, tuttavia, e non è chiaro se si sia trattato di un errore o proprio di una cessazione della distribuzione della console sul territorio della "città-stato. A far pensare al peggio contribuisce il fatto che Sony aveva annunciato il proseguo del supporto a PlayStation Vita solo in Giappone, senza specificare alcunché per quel che riguarda gli altri territori. Che sia l'inizio della fine per PS Vita?

Sembra quasi una notizia ironica o falsa, ma a quanto pare non è così. PlayStation 4 sembra essere una casa decisamente ospitale per gli scarafaggi. A rivelarlo - o a denunciarlo - è stato il canale YouTube TronicsFix legato ad un negozio di riparazioni che spesso si occupa di console da gioco, tra cui la sopracitata console Sony. A detta del tecnico, infatti, capita abbastanza frequentemente in quel di New York di ritrovarsi di fronte una PlayStation 4 non funzionante. Nel momento in cui si decide di aprirla ecco che si scopre il misfatto, trovando il nido di un gruppo di scarafaggi.

Patrick Che, responsabile di un'altra catena di negozi XCubicle, ha dichiarato che la ragione di queste infestazioni e una semplicità di ingresso all'hardware per gli insetti, oltre che un habitat più confortevole. Gli scarafaggi entrerebbero grazie alla ghiera di raffreddamento con ingressi particolarmente grandi. In più rispetto alle altre console, l'alimentatore di PS4 produrrebbe più calore. Infine lo spazio buio sarebbe la ciliegina sulla torta per questi insetti.

[wp_ad_camp_1]