Il prossimo 28 aprile, la software house indie Tarsier Studios pubblicherà il proprio Little Nightmares su PlayStation 4, Xbox One e PC.

Sebbene manchino ancora pochi giorni, i recensori delle varie testate giornalistiche hanno già potuto mettere mano sul gioco. Scopriamo quindi insieme come è stato accolto il "piccolo" titolo indie dalla stampa specializzata:

  • XGN - 90
  • VideoGamer - 90
  • TrueGaming - 85
  • LaPS4 - 84
  • Hobby Consolas - 77
  • God is a Geek - 75

Come possiamo notare, il gioco è stato accolto in modo molto positivo dalla stampa.

Little Nightmares

Little Nightmares, la stessa sostanza di cui sono fatti gli incubi - recensione

Little Nightmares è spaventoso. Non come gli jumpscare in stile Outlast, ma in un modo che ti penetra nella pelle. Come se ti sussurrasse qualcosa nell’orecchio non permettendoti di dormire bene. Little Nightmares prende tutte quelle cose che ci facevano spaventare da piccolo, e ci fa ricordare che ci spaventano ancora oggi.

Nella mia preview del gioco, mi sono concentrato sul come prende le cose a te familiari e te le “rovina”. L’intero gioco è effettivamente così, ma prende una piega più oscura di quanto mi aspettassi. La tua nursery, la tua cucina, la tua sala da pranzo, la camera da letto della mamma, tutti luoghi che dovrebbero trasmetterti sicurezza, ma che in Little Nightmares non lo sono.

Sembrano ininterrottamente insicuri in una maniera che è solo i bambini e le persone con una ansia incessante possono capire. Qual è la cosa peggiore che mi potrebbe capitare, ora, avendo preso una cosa che non avrei dovuto prendere? O aver sbloccato la porta di una stanza a cui non mi è permesso entrare?

Succede che verro inseguito dagli adulti. Mi inseguiranno per la casa, ad una velocità maggiore della mia. Anche andando alla mia velocità massima, loro riescono a raggiungermi facilmente. Mi cattureranno, mi avvolgeranno in un telo e mi metteranno su un gancio da macello. Mi soffocheranno in delle viscere di pesce. Mi faranno cadere in un tritatutto. Mi inghiottiranno per intero.

Continua a leggere

[wp_ad_camp_1]