Il Cloud Gaming è un argomento che tende a tornare nel corso degli anni. Si tratta di quella particolare tecnologia che permette di giocare qualsiasi titolo, sfruttando la potenza di calcolo hardware di server cloud.

Recentemente Brad Wardell di Stardock è stato intervistato sull'argomento. Infatti, Crackdown 3 doveva essere uno dei titoli di Microsoft a sfruttare questa particolare funzione. Ad oggi queste funzioni saranno integrate anche se in minima parte.

Gli è stato chiesto se sarà possibile nell'immediato futuro una integrazione di questa tecnologia nell'industria videoludica. "Nell'immediato futuro? Bisogna distinguere cosa è vendibile da cosa è possibile. Sono sorpreso che non ci siano molte persone ad averlo utilizzato ma d'altro canto il cloud computing tende a essere molto più costoso di quanto mi aspettassi."

"La maggior parte di noi dal punto di vista puramente tecnologico è eccitato al riguardo ma chiunque guarda ai prezzi pensa: 'questo è davvero molto costoso'", ha infine sentenziato.

Crackdown 3

Crackdown 3, novità importanti nei prossimi mesi

Crackdown 3 è una delle uscite più importanti di quest'anno su Xbox One, oltre ad essere una delle poche esclusive fin'ora presenti, in attesa dell rivelazione di Project Scorpio. Ovviamente negli scorsi mesi, gli sviluppatori non si sono fatti molto sentire, almeno per quel che riguarda informazioni sul gioco.

Qualcosa però sembra cambiato e recentemente su Twitter la software house ha annunciato che presto arriveranno novità importanti. "Questo 2017 sarà incredibile, informazioni sono all'orizzonte e siamo pronti a cavalcare l'onda", si legge sul social network.

Continua a leggere

[wp_ad_camp_1]