Negli scorsi giorni si è parlato molto della decisione presa da Sega in riferimento alla possibilità per i giocatori di Persona 5 di non poter effettuare streaming quando e come si vuole. In seguito a questo curioso annuncio, ne è comparso un altro sul sito giapponese di SEGA.

In questo si parla dell'ulteriore divieto imposto dal publisher di pubblicare video o streaming del titolo Puyo Puyo Tetris, al fine di trarne un profitto personale. L'unico modo per evitare restrizioni di qualsiasi tipo è quello di caricare i video o le dirette su blog no-profit.

Si tratta di una curiosa decisione, in quanto il gioco è presente sul mercato giapponese fine dal 2014 su tutte le piattaforme. Il che sembrerebbe indicare una cambio di boa, nella gestione di squeste faccende da parte di SEGA.

Interrogato a proposito sul noto forum NeoGAF, il producer di SEGA America Sam Mullen, ha comunque chiarito che queste restrizioni sono valide solo per il mercato giapponese e non per quello internazionale. "Tutto quello che chiediamo è che condividiate in maniera rispettosa, tenendo in considerazione i diritti di SEGA", ha dichiarato l'uomo.

sega-cracks-down-on-streaming-puyo-puyo-tetris-149150890163

Persona 5, SEGA non vuole che vengano effettuati troppi streaming

Nei giorni scorsi Atlus aveva fatto sapere di aver impedito la possibilità di condividere immagini di Persona 5, tramite il tasto Share di PlayStation 4. Sempre su questa linea abbastanza curiosa, il publisher nord americano del gioco ha recentemente pubblicato una curioso nota nella quale invita i giocatori di Persona 5 a fare attenzione con i contenuti degli streaming.

Insieme ad essa, il publisher ha pubblicato tutta una serie di parametri da tenere in considerazione nel momento in cui si decide di eseguire uno streaming di Persona 5. In questi si dice che questi non possono superare i 90 minuti di tempo e cos ancor più importante non possono riguardare gli eventi precedenti al 6 luglio, nel gioco.

Oltre a questi, viene detto ovviamente di evitare grossi spoiler e non mostrare immagini di alcune boss fight. Nel caso non si rispettassero queste direttive si arriverebbe addirittura ad una sospensione del canale, o addirittura ad un ban dello stesso.

Continua a leggere

[wp_ad_camp_1]