Fin dal primo video gameplay di La Terra di Mezzo: L'Ombra della Guerra si è intuito come la struttura di gioco sia decisamente più vasta rispetto a quanto visto nel primo capitolo. In una recente diretta streaming, gli sviluppatori di Monolith Games hanno ulteriormente approfondito l'argomento definendo cosa rende "enorme" questa seconda trasposizione.

Ovviamente si parte da una mappa decisamente più vasta. La possibilità di avere a disposizione una mappa strategica della Terra di Mezzo, permette di poter visitare più posti. Oltre a ciò, il sistema di abilità è stato ampliato per offrire maggiori personalizzazioni per tutti i giocatori.

Qui di seguito trovate una lista delle affermazioni sul gioco fatte durante la diretta.

  • L'albero delle abilità de L'Ombra della Guerra offrirà oltre un centinaio di differenti opzioni, dando al giocatore maggiore scelta sul tipo di stile da adottare.
  • Ogni forte avrà un area ope-world intorno ad essa, liberamente esplorabile.
  • Il combattimento è stato migliorato con l'aggiunta di nuove specialità soprattutto epr quel che riguarda Celebrimbor.
  • Talion potrà utilizzare le armi da assedio.
  • L'Ombra della Guerra introdurrà diversi personaggi dell'universo principale della saga del Signore degli Anelli (alcuni saranno boss).
  • Ci sarà un livello di difficoltà più alto per soddisfare i giocatori in cerca di sfide.
  • DLC ed espansioni accresceranno l'esperienza di gioco e non riguarderanno i protagonisti, come nel primo capitolo.

Vi ricordiamo che La Terra di Mezzo: L'Ombra della Guerra arriverà sul mercato il 25 agosto, su PC, PlayStation 4 e Xbox One.

La Terra di Mezzo: L'Ombra della Guerra

L'Ombra della Guerra: Project Scorpio è la console più potente

La Terra di Mezzo: L'Ombra della Guerra è stato il primo titolo ad annunciare esplicitamente Project Scorpio come console di debutto. Ovviamente come è già stato detto, questo non vuol dire che la console arriverà sul mercato ad agosto, ma molto semplicemente che il gioco la supporterà.

Già negli scorsi giorni gli sviluppatori di Monolith si erano espressi in merito alla console di Microsoft. Ora sono arrivate maggiori informazioni a riguardo dopo l'intervista di Kevin Stephens, capo della software house di L'Ombra della Guerra.

Continua a leggere

[wp_ad_camp_1]