Project Scorpio si appresta a diventare la console più potente sul mercato videoludico. Questo fatto potrebbe indicare una possibile "minaccia" per Sony e la sua attuale leadrship sul mercato console, o forse no.

A domandarsi questo è stato il noto analista Micheal Pachter il quale ha provato anche a darsi una risposta. Il dubbio di fondo riguarda la possibilità che Sony possa rispondere con una nuova versione aggiornata di PS4 Pro per mantenere una sorta di "corona".

Patcher, però non pensa questo. Stando all'analista, infatti, Project Scorpio come PS4 Pro permetterà di far girare alcuni giochi a risoluzione e frame-rate più alti, raggiungendo magari anche il 4K, ma "non credo che questo sarà un problema per Sony".

"Così i giochi gireranno meglio, ma saranno retrocompatibili. Microsoft non sta rimpiazzando Xbox One, ma la stanno aggiornando. Quindi no, Sony non lancerà del nuovo hardware nel 2018", ha dichiarato Pachter.

"Potrebbe arrivare una PlayStation 5 nel 2019 o nel 2020 e la Xbox Two nello stesso anno", ha ipotizzato l'analista. Ovviamente la potenza hardware di Project Scorpio potrebbe non avere paragoni sul console al momento dell'uscita ma stando a Pachter questo non è un problema, anzi considera Microsoft leggermente in ritardo sui tempi.

Project Scorpio

Project Scorpio: vedremo le potenzialità della console solo a partire dal 2018

La presentazione di Project Scorpio si appresta ad essere uno degli eventi più importanti dell'anno nell'industria videoludica. Il uso arrivo è atteso da tutti, soprattutto da Microsoft stessa che molto probabilmente ha "puntato" molto su questo cavallo.

Negli scorsi giorni l'analista Micheal Goodman è stato intervistato proprio a proposito del futuro del gaming. Stando all'uomo con l'uscita di Project Scorpio sul mercato, Microsoft avrebbe le carte in regola per guidare i prossimi anni dell'indutria videoludica.

Questo a fronte di alcune "scelte mirate" degli scorsi mesi che potrebbero "dare la possibilità a Microsoft di effettuare un vero e proprio giro di boa" e portarla in testa nella competizione con Sony.

Ovviamente non si parla di numeri di console vendute, ma più di importanza nell'ambito videoludico. In ogni caso sempre per l'analista per Microsoft si prospettano numerose sfide, prima tra tutte la presentazione della console.

Continua a leggere

[wp_ad_camp_1]