Dopo aver presentato RiME con il nuovo trailer, che lo ha fatto ufficialmente risorgere dal limbo in cui era finito, molto è stato detto sul gioco di Tequila Works. In più in una recente intervista allo sviluppatore, lo stesso rivela importanti dettagli rispetto alla lunghezza del gioco ed alla versione per PS4 Pro.

Nella stesa leggiamo che il gioco di fatto potrebbe durare dalle 6 alle 12 ore a seconda del giocatore e dall'esplorazione che verrà fatta nel mondo di gioco.

"La storia di RiME", ha dichiarato il CEO di Tequila Works Kevin Sardà, "ha una epilogo ben consolidato, che tutti potranno godersi alla fine del gioco, ma ci sarà una buona possibilità che i giocatori si siano lasciati alle spalle segreti e collezionabili lungo il primo gameplay".

Il CEO ha anche specificato che non si tratterà di semplici trovate estetiche, ma di oggetti che approfondiranno molto la storia e l'universo di gioco.

Parlando di questioni più tecniche, stando allo sviluppatore il gioco girerà a 1080p con un frame rate che andrà dai 30 FPS in su. Su PS4 Pro, lo stesso arriverà anche a 40-45 a seconda della sessione di gioco in cui ci si trova.

Più nello specifico la versione per la console di Sony avrà tutta una serie di migliorie elencate qui di seguito.

  • Qualità delle ombre maggiore.
  • Temporal Anti-Aliasing.
  • Una visuale maggiormente dettagliata e ricca di flora e fauna.
  • Maggiore qualità della texture.
  • La qualità dei materiali e degli shaders è di qualità maggiore e molto più realistica.

RiME uscirà a maggio su PlayStation 4, Xbox One, PC e Nintendo Switch.

Rime

RiME: la versione per Switch sarà gestito dagli sviluppatori di Twilight Princess HD

RiME è un titolo, ritornato dall'oblio solo da qualche tempo. Dopo essere stato a lungo una esclusiva Sony, è riapparso come multi-piattaforma diventando anche uno dei titoli appartenenti alla line-up di Nintendo Switch.

Non sarà, però, Tequila Works ad occuparsi direttamente del porting sulla console Nintendo. Ad annunciarlo è la stessa software house, la quale ha affidato il compito di questa trasposizione alla software house Tantalus.

La stessa ha già lavorato su hardware Nintendo, avendo curato la versione HD per Nintendo Wii U, di The Legend of Zelda: Twilight Princess. Nel comunicato di annuncio leggiamo che "lavoreremo fianco a fianco con loro per assicurare che la versione per Nintendo Switch sarà assolutamente fedele alla visione che abbiamo di RiME".

Continua a leggere

[wp_ad_camp_1]