Gli azionisti di Nintendo si sono riuniti per la fine dell'anno fiscale. Durante la conferenza sono stati analizzati i dati relativi alle vendite di software ed hardware dell'azienda giapponese. Subito dopo è stato rilasciato un comunicato stampa per promuovere quei dati.

Nel documento possiamo leggere numerose informazioni riguardo lo stato di salute di Nintendo e dei suoi prodotti, in primis le sue due console al momento attive, Nintendo 3DS e Nintendo Wii U.

Secondo quanto riportato, dal 1 ottobre, fino al 31 dicembre 2016 sono state vendute circa 200 mila Nintendo Wii U e quasi 4 milioni di Nintendo 3DS. Soprattutto per quel che riguarda la console portatile si parla di "una crescita costante del 10%" per quel che riguarda il volume di unità vendute.

Allo stesso modo crescono i titoli venduti per la stessa piattaforma, arrivando alla fine del 2016 a più di 320 milioni. Purtroppo ciò non accade per Nintendo Wii U, per la quale sono state confermate le basse stime della società, la quale prevedeva di vendere circa 800 mila unità, arrivando a distribuirne poco meno.

Insomma, si tratta di numeri soddisfacenti da una parte e sempre negativi dall'altra. Sarà in grado Nintendo Switch di far invertire la rotta?

Adesso sappiamo cosa ci attende.
Adesso sappiamo cosa ci attende.

Nintendo Switch, Kimishima dichiara che i preordini sono andati molto bene

Nelle scorse ore si è conclusa la consueta riunione degli azionisti di Nintendo, nella quale sono stati rivelati, tra le altre cose, i risultati finanziari dell'azienda giapponese. Questa è stata anche l'occasione per fare un po' il punto della situazione per quel che riguarda alcuni aspetti della compagnia.

Tra le altre cose, si è parlato, infatti, di Nintendo SWitch. I preordini della nuova console sono andati ben oltre le aspettative dell'azienda, la quale per voce del presidente della compagnia Tatsumi Kimishima, ha annunciato di voler aumentarne la produzione.

Questo al fine di non rendere irreperibile la console al momento del lancio, affinché quanti più utenti possibili possano acquistare la console. Ad oggi, Nintendo Switch farà il suo debutto sugli scaffali il 3 marzo. Per alcuni, però ci sarà il rischio di dover aspettare qualche settimana in più.

Continua a leggere

[wp_ad_camp_1]