Come spesso capita, Phil Spencer si è dedicato a rispondere ad alcune domande dei fan su Twitter, Questa settimana tra gli argomenti toccati abbiamo la retrocompatibilità e, come spesso capita, Project Scorpio.

Per quel che riguarda il primo argomento, un utente ha chiesto se arriverà nel corso del prossimo mese Call of Duty: Black Ops 2 su Xbox One, grazie alla retrocompatibilità. Phil Spencer ha però dichiarato con un laconico "no, scusa".

Qualche informazione in più è stata rivelata, per quel che riguarda Project Scorpio. Infatti, un utente ha posto un interessante quesito. Data la interconnessione e compatibilità dei giochi su Xbox One, Xbox One S e Scorpio, come può quest'ultima avere un vantaggio in termini di potenza grafica e non dover per forza scendere a compromessi con gli altri sistemi.

Di tutta risposta Phil Spencer ha dichiarato che "le software house si stanno dedicando a diverse configurazioni", di conseguenza sono tutti focalizzati sullo sviluppo e sul supporto ai diversi studio.

Vi ricordiamo che Project Scorpio dovrebbe fare la sua comparsa nel corso dell'anno.

Project Scorpio sarà in grado di riprodurre titoli nativi in 4K

La gara al 4K iniziata con l'annuncio di PS4 Pro e Project Scorpio, fin'ora ha fatto solo delle vittime. La console di Sony, pur riuscendo a renderizzare titoli in 4K, non è in grado di riprodurre giochi nativi a quella risoluzione, o per lo meno non lo è con i titoli più imponenti dal punto di vista grafico.

Allo stesso tempo, anche Microsoft ha sempre parlato di 4K. Già con Xbox One S, l'azienda con sede a Redmond è stata in grado di riprodurre giochi in 4K non nativi, ma per quel che riguarda i titoli che nascono a questa risoluzione? Qualcuno ha detto Project Scorpio?

Pur essendoci scritto 4K ovunque, il dubbio a molti rimane. Così nella consueta sessione di botta e risposta su Twitter, Phil Spencer è stato interrogato sulla questione. Alla domanda, se Project Scorpio fosse in grado di riprodurre titoli nativi in 4K, la risposta di Spencer è stata un secco "Si".

Continua a leggere

[wp_ad_camp_1]