La Grande N ha annunciato il Nintendo Switch Showcase, uno spazio interamente dedicato a toccare con mano, in anteprima esclusiva italiana, il divertimento e le potenzialità di Nintendo Switch.

I primi tre weekend di febbraio sarà infatti possibile provare la nuova console in quel di Milano, più precisamente in via Solferino 40. Di seguito i giorni e gli orari in cui è possibile provarla:

  • Venerdì 3 febbraio dalle 15.00 alle 19.00
  • Sabato 4 febbraio dalle 10.00 alle 19.00
  • Domenica 5 febbraio dalle 10.00 alle 19.00
  • Venerdì 10 febbraio dalle 15.00 alle 19.00
  • Sabato 11 febbraio dalle 10.00 alle 19.00
  • Domenica 12 febbraio dalle 10.00 alle 19.00
  • Venerdì 17 febbraio dalle 15.00 alle 19.00
  • Sabato 18 febbraio dalle 10.00 alle 19.00

Durante l'evento sarà possible provare tutti i giochi annunciati fino ad ora per la piattaforma: 1-2 Switch, The Legend of Zelda: Breath of The Wild, Arms, Mario Kart 8 Deluxe, Splatoon 2 e Snipperclips, oltre ad alcuni titoli di terze parti tra cui Ultra Street Fighter II: The Final Challengers, Super Bomberman R, Fast RMX, Skylanders Imaginators e Has Been Heroes.

Nintendo Switch

Nintendo Switch: in Svezia è già sold-out, prenotazioni superiori a PS4

Nonostante ancora tutti i dubbi inerenti a Nintendo Switch, sembra proprio che per quel che riguarda il lancio, la console potrebbe andare incontro ad un vero e proprio successo.

Stando a quanto riferito dalla catena di negozi svedesi Webhallen Sverige i pre-ordini di Nintendo SWitch sono andati a ruba e le prenotazioni hanno superato addirittura quelle di PlayStation 4.

Stando alla catena "la prima ondata di unità che verrà rilasciata a marzo è stata già prenotata, ma vi consigliamo di stare in allerta, per assicurarvi le unità aggiuntive in arrivo nelle settimane successive al lancio".

In ogni caso, stanno lavorando a stretto contatto con Nintendo per supplire ad unità aggiuntive del prodotto che dovrebbero essere prenotabili nelle prossime settimane.

Questa notizia in aggiunta alle precedenti riguardo i vari sold-out può essere in effetti una buona notizia per Nintendo. Ovviamente c'è da vedere quante siano state le unità effettivamente allocate dall'azienda giapponese.

[wp_ad_camp_1]