Secondo quanto rivelato dal producer Eiji Aonuma ai microfoni di IGN Portugal, il nuovo The Legend of Zelda: Breath of the Wild avrà dei finali alternativi.

"Se fai determinate cose, potresti vedere dei finali differenti", ha dichiarato Aonuma durante l'intervista. Dunque il gioco potrebbe avere un livello di rigiocabilità alto, soprattutto se questi finali alternativi vanno a modificare la storia.

Ma per scoprirne di più bisogna aspettare l'uscita del gioco, che avverrà il prossimo 3 marzo 2017.

zelda

Zelda: Breath of the Wild su Nintendo Switch, produzione iniziata solo in primavera

In una recente intervista ha parlato Eiji Aonuma, il producer di Nintendo, che ha lavorato allo sviluppo di The Legend of Zelda: Breath of the Wild. LO sviluppatore ha trattato vari argomenti, tra cui l'origine della versione per Nintendo Switch del gioco.

È stato nella primavera scorsa quando abbiamo preso la decisione definitiva di rilasciare il gioco su Nintendo Switch", ha dichiarato Aonuma. "Ovviamente era necessario eseguire vari aggiustamenti e modifiche al processo di sviluppo, per far in modo di portare avanti entrambe le versioni".

Lo stesso sviluppatore ha poi confermato che non è mai stata nelle intenzioni di Nintendo, il fatto di rendere "esclusiva" l'uscita di The Legend of Zelda: Breath of the Wild solo su Nintendo Switch. Anzi al contrario svilupparla sulla nuova console ha aiutato enormemente i lavori sulla versione per Wii U.

Inoltre, se dal punto di vista del gameplay il gioco sarà lo stesso su entrambe le console, a parte per i controlli, dal punto di vista tecnico le cose saranno ovviamente diverse.

"Una piccola differenza sono i tempi di caricamento su Nintendo Switch, che sono leggeremnte più veloci", ha affermato Eiji Aonuma. Questa differenza nasce, a detta del produttore, dal supporto sulla quale girerà il gioco. Su Nintendo Wii U, il titolo girerà su disco, mentre su Nintendo Switch si utilizzerà una cartuccia.

[wp_ad_camp_1]