Durante un recente botta e risposta tra Nintendo e i colleghi di Kotaku, l'azienda giapponese ha parlato a proposito del rapporto tra quello che è il Miiverse e Nintendo Switch.

Stando ad alcune immagini trapelate della UI della nuova console, sembrerebbe essere scomparso ogni riferimento al social network creato appositamente da Nintendo per i suoi sistemi.

"Mentre il Miiverse continuerà ad essere supportato su sistemi Wii U e 3DS", leggiamo tra le risposte, "il nostro approccio con Nintendo Switch prevede l'uso maggiori di altre piattaforme social, molto più diffuse".

Il riferimento a Facebook e Twitter, per esempio, è tra le righe, ma lo si può intuire. Queste a detta di Nintendo saranno utilizzate anche in comunione con il tasto share presente sulla console.

Ovviamente questo non esclude l'assenza del Miiverse all'interno del sistema di Nintendo Switch. Anzi, ci sarà un Mii Maker all'interno delle impostazioni della console e non più nella Home principale.

Si potrà, inoltre, creare un personaggio Mii sia con i sistemi utilizzati nelle precedenti piattaforme, sia sfruttando nuovi sistemi e personalizzazioni.

Allo stesso modo "i personaggi Mii potranno essere usati all'interno di giochi, se saranno inclusi dallo sviluppatore [...], potranno essere ricevuti o inviati tramite la comunicazione wireless della console o trasferiti tramite gli amiibo da sistemi 3DS e Wii U".

Sembra proprio che il Miiverse continuerà ad esistere su Nintendo Switch.

Amiibo

Le precedenti risposte su Nintendo Switch

Purtroppo gli annunci iniziali hanno eclissato questa ipotesi, così come anche Nintendo in questo caso con un diretto "non ci saranno giochi in bundle con Nintendo Switch".

Per l'azienda nipponica, infatti, "ogni lancio è diverso, e per ognuno cerchiamo di trovare il giusto compromesso tra il consumatore, il mercato e la nostra compagnia. Crediamo che questa configurazione hardware a questo prezzo scelto è una grande occasione per i consumatori".

Continua a leggere

[wp_ad_camp_1]