Phil Spencer, tramite il suo profilo Twitter, ha annunciato che Resident Evil 7 sarà il primo titolo third-party ad entrare a far parte del programma Xbox Play Anywhere.

Dunque coloro che acquisteranno una copia del nuovo capitolo horrorifico targato Capcom su Windows 10 PC potranno giocarlo tranquillamente anche su Xbox One utilizzando lo stesso account.

Vi ricordiamo che Resident Evil 7 sarà disponibile a partire dal prossimo 24 gennaio su PlayStation 4, Xbox One e PC.

Resident Evil 7 il più difficile della serie?

Resident Evil 7 sta riportando la serie sulla carreggiata del puro survival horror. È esattamente quello che Capcom ha voluto per il nuovo capitolo della saga.

Il titolo sarà presto disponibile su tutte le piattaforme, tra cui PlayStation VR, sarà meno orientato all'azione e molto simile al precedente Resident Evil. Secondo Capcom, non sarà affatto semplice portare a termine il settimo capitolo della serie, e ci saranno diversi modi e opzioni per finire il gioco. Che abbiano optato anche per la strada del finale multiplo? Chi lo sa.

Quel che sappiamo, siamo venuti a saperlo solo grazie alle rivelazioni degli sviluppatori, che in questo caso tengono a dirci che Resident Evil 7 sarà il più difficile mai creato.

"Abbiamo voluto concentrarci maggiormente sulla paura. Eravamo preoccupato di rendere il gioco troppo semplice, e che i nemici fossero troppo blandi. Ci siamo fatti prendere la mano, e il risultato è che i giocatori non proveranno altro che tensione, non proveranno altro che ansia. Anche se si ritroveranno in uno scontro uno contro uno non dovranno adagiarsi sugli allori, perché abbiamo fatto in modo che anche il nemico più sottovalutato potrà rivelarsi letale".

Se pensavate quindi di uscire di casa (quella del gioco, si intende) per farvi una passeggiata, dovrete pensare ad un altro passatempo, perchè giocando a Resident Evil 7 il vostro unico obiettivo sarà quello di sopravvivere.

[wp_ad_camp_1]