I primi effetti della Brexit cominciano a farsi sentire sul mercato inglese. Ovviamente non potevano mancare delle ripercussioni su qualche mercato e quello delle app, a quanto pare è stato uno dei primi a risentirne.

A mettere le mani avanti è stata, infatti, Apple la quale ha aumentato sensibilmente il prezzo delle varie applicazioni del 25% sull'App Store. Sostanzialmente tutte quelle app che prima costavano 75 centesimi o 7,99 sterline (come Super Mario Run) passeranno rispettivamente a 99 centesimi o 9,99 sterline.

Di certo si tratta di un rincaro non da poco, considerando che il loro prezzo andrebbe ad equivalersi (numericamente parlando) a quello americano ed europeo, entrambi sulla stessa dimensione di 99 centesimi.

L'aumento è stato, tra le altre cose, notificato via mail ai diversi sviluppatori dello store mobile di Apple. "Quando gli scambi con l'estero o le tasse cambiano, abbiamo la necessità di rivedere i prezzi sull'App Store", si può leggere nella mail.

Nel Regno Unito questo aumento dei prezzi inizierà a vedersi nei prossimi sette giorni. Si tratta del primo di tanti aumenti causati dal Brexit?

super-mario-run

HTC Vive aumentato di prezzo a causa del Brexit?

HTC ha annunciato che il prezzo del visore di realtà virtuale Vive, nel Regno Unito è passato da 689 sterline a 759 più i costi di spedizione.

Le motivazioni, stando alle stesse dichiarazioni della compagnia, sono da imputare alle recenti oscillazioni della valuta nonché al valore attuale della sterlina britannica.

Non è stato fatto alcun riferimento diretto all'uscita della Gran Bretagna dall'Unione Europea ma è risaputo che le sopracitate condizioni derivano dal referendum il cui risultato è ormai noto come "Brexit".

Il cambiamento di prezzo è stato reso ufficiale il primo agosto 2016.

Fonte

[wp_ad_camp_1]