Valentino Cinefra, redattore - The Last Guardian, PS4

the-last-guardian-7

Finalmente sono riuscito a ritagliarmi del tempo per portare a termine The Last Guardian. La faccio semplice: mi ha lasciato un po’ freddino.

Intendiamoci, si tratta comunque di un grandissimo lavoro (pur con i suoi difetti), ma quell’esplosione di emozioni che in molti mi avevano preannunciato non c’è stata.

Forse è colpa del troppo hype, come del fatto che, ad un certo punto, ho iniziato a volerlo finire in fretta per via dei frustranti problemi tecnici.

Mi prendo qualche giorno per capire meglio cosa provo per questo titolo che, senza dubbio, rimane negli annali della storia del medium, su questo non ci piove.

Salvatore Pilò, redattore - The Binding of Isaac: Afterbirth +, PC

Videogamer Italia Plays

Si sta pericolosamente avvicinando la sessione d'esame, una fra le più importanti della mia carriera universitaria quindi il tempo per giocare si è ristretto, e tanto anche.

A tenermi compagnia nelle grigie giornate di studio in aula c'è The Binding of Isaac: Rebirth e il suo nuovissimo DLC, Afterbirth+ che mi ha riportato in gara per il nuovo platino da ottenere per il gioco.

Il DLC, di cui già parlai nella scorsa settimana, non mi affascina particolarmente per via di alcune idee di design però il suo gameplay è particolarmente adatto per farmi staccare il cervello dai libri per una mezz'oretta durante le sporadiche pause dallo studio.

Gli obiettivi che mi sono prefissato sono tutti legati a corse contro il tempo pertanto le piccole pause che mi concedo sono particolarmente propizie per far sì che possa continuare la mia caccia al platino nonostante la sessione stressante.

Marzia Armonia Rispoli, redattore - World of Warcraft, PC

warcraft

Lo ammetto: sono un persona nostalgica. Proprio per questo, periodicamente prendo la mia maghetta Nemhesis e la porto a fare un giro di vecchi raid, per rivivere i miei momenti preferiti dall'uscita del gioco a questa parte.

Come sempre sono partita da Karazhan, il mio raid preferito. Come resistere ad alcuni dei boss più belli mai concepiti? Parlo dell'evento degli scacchi, dove devi tenere le redini della partita conducendo la tua squadra alla vittoria e del meraviglioso evento dell'opera che, a rotazione, ti pone davanti alle storie di Cappuccetto Rosso, Romeo e Giulietta e il mago di Oz. Per non parlare del boss nascosto dietro ad una libreria e...ok, va bene, mi piacciono tutti.

Mi sono spostata, poi, a Naxxramas con le sue ali tematiche, ad Icecrown Citadel (controllata dal malvagio Lich King) e a Serpentshrine Cavern con il suo ingresso subacqueo.

Insomma, per dirvela tutta, ho viaggiato come una trottola per le varie mappe di gioco, rivivendo le storie di Warcraft e le serate passate a ridere e scherzare con gli amici.

Jonathan Campione, redattore - FIFA 17, Xbox One

fifa-17-james

In queste feste natalizie, che forse si son prolungate un po’ più del dovuto, ho avuto modo di riapprezzare le bellezze delle multigiocatore in locale e l’agonismo genuino ed amicale che ne consegue.

Queste feste sono state per me un tripudio di party games, picchiaduro, e titoli sportivi. In particolar modo ho avuto modo di inaugurare la Champion Cup (per evitare plagi) a casa Campione (che gioco di parole eh?) in formato due contro due.

Onde evitare differenze con i vari controller compatibili (ne ho 2 originali ed uno ufficiale Afterglow) ho detto ai miei amici di portarne uno ciascuno.

Con un sistema King of the Hill abbiamo giocato fino a tarda nottata, finché la console non si è freezata dopo ore e ore di lavoro.

La mia squadra non è riuscita a trionfare ma ci siamo portati a casa un dignitoso secondo posto. Ma non è finita qui. Prima della prossima serata di multy locale, ci saranno tante sfide accesissime in modalità online. Vi aspetto sul campo.

Fabio Piras, redattore -Final Fantasy XIII-2, PS3

Final-Fantasy-XIII-2-4

Dopo aver completato Final Fantasy XIII con soli 6 anni di ritardo, mi sono buttato sul suo seguito, sperando che qualcosa migliorasse.

Nonostante qualche aggiunta interessante (come le azioni cinematiche), alcuni dei problemi del suo predecessore rimangono.

Su PC, inoltre, il porting ha diversi problemi da risolvere e non possiamo ignorare il fatto che le lamentele dei giocatori sul titolo precedente hanno portato a eccedere con le feature volute dal pubblico (NPC ovunque, mappe intricate ed altre magagne che non vi espongo neppure).

In soldoni credo che XIII-2 sia un buon passo avanti e spero che, quando ci arriverò, Lightning Returns, mi sorprenda ancora di più.

E se mi spoilerate qualcosa: vergogna su di vuoi e sulla vostra mucca.

[wp_ad_camp_1]