Con la recente cancellazione di Scalebound, Microsoft sta vivendo un periodo nel quale viene attaccata per via delle sue decisioni prese con alcuni titoli o software house (come ad esempio Lionhead Studios).

Alcuni giocatori si stanno chiedendo infatti se sono in programma delle nuove IP per Xbox One, oltre ai capisaldi come Halo o Gears of Wars. Ma non solo gli utenti se lo stanno chiedendo, ma anche il noto insider Shinobi602.

Secondo alcune sue fonti, infatti, la casa di Redmon per ora non si sta concentrando su alcuna nuova IP ma anzi sta investendo principalmente su brand già affermati come quelli citati precedentemente.

Dunque durante l'E3 di quest'anno vedremo annunciati molto probabilmente seguiti di Gears of War, Halo e Forza ma non vedremo dei nuovi titoli tripla A che cercheranno di dare nuova linfa alla console.

scalebound

Microsoft non smetterà di "correre rischi" sui giochi, lo dice Phil Spencer

Phil Spencer ha continuato nel corso della giornata a rispondere alle domande dei fan su Twitter. Ovviamente uno degli argomenti cardine è stato Scalebound e la sua cancellazione.

Rispondendo ad alcuni Spencer ha dichiarato che è terribilmente dispiaciuto di come sono andate le cose. "Vorrei che ogni cosa iniziassimo potesse diventare grande, al di la dei rischi, creare diversità".

Purtroppo le cose non sono andate come sperate e rispondendo ad altri, non era solo una questione di pochi investimenti monetari. "Non è una questione di dare X dollari e ricevi il gioco. Ci sono questioni più organiche e iterative".

In conclusione, questa cancellazione non significa che Microsoft smetterà di "rischiare" sui titoli minori. "Non abbandoneremo i progetti degli studi indipendenti, ma sono d'accordo sul fatto che i giochi prime parti siano decisivi".

In ogni caso, quest'anno potrebbe essere molto importante per Microsoft. All'orizzonte abbiamo, infatti, il lancio di Project Scorpio che si avvicina. Microsoft sarà pronta?

Fonte

[wp_ad_camp_1]