Ieri notte Scalebound è stato ufficialmente cancellato da Microsoft. A rendere ancora più "dolorosa", ma soprattutto certa la fine del titolo di Platinum Games nelle ore successive tutti i trailer del gioco sono stati rimossi da YouTube.

L'oscuramente riguarda solo, ovviamente, i canali di Microsoft ed Xbox. Lo stesso evento non è stato annunciato, molto semplicemente alcuni utenti si sono resi conto che poco dopo l'annuncio gli stessi video non si trovavano più sui canali ufficiali.

Per sopperire vi basterà cercare su qualsiasi altro canale di YouTube, anche se non è chiaro se presto il "ban" del video colpirà anche qualcun'altro. In ogni caso quest'atto sembra essere l'ultimo punto definitivo alla storia dello sviluppo di Scalebound.

 

Scalebound: le ipotesi sulle ragioni della cancellazione

Le ragioni dietro la cancellazione di Scalebound rimangono ancora sconosciute di fatto. Nelle dichiarazioni ufficiali si parla di "attente valutazioni fatte" o di "decisioni difficili", senza, però, entrare mai nel merito della questione.

Le prime ipotesi su cosa sia veramente successo arrivano dagli angoli più reconditi della rete, per usare un eufemismo. Alcune voci parlano, infatti, di problemi del director del gioco Hideki Kamiya.

Di fatto si parla di uno stress lavorativo arrivato a picchi tali che , addirittura, lui stesso come molti altri membri del suo staff si sarebbero presi una pausa per rimettere in sesto la propria "salute mentale", come sostiene l'utente Shinobi602.

Altre voci, maggiormente affidabili parlano di diversi sviluppatori che in effetti si sarebbero presi delle ferie per problemi di salute. In ogni caso, se queste voci fossero confermate, sembrerebbe proprio che la produzione del gioco fosse inficiata da problemi interni non di poca natura.

Continua a leggere

[wp_ad_camp_1]