Di recente un documento pubblicato da IGN France sembra riportare per filo e per segno i titoli della line-up che potrebbero essere presentati a Tokyo, il 13 gennaio. Tra le sorprese o conferme, comunque non verificabili, abbiamo la pubblicazione di The Legend of Zelda: Breath of the Wild il 17 marzo in contemporanea con il lancio della console.

La data di pubblicazione di The Legend of Zelda: Breath of the Wild è stata al centro di numerosi dibattiti. Infatti, un altro recente rumor vociferava del possibile ritardo del gioco in Europa a causa di problemi di localizzazione.

Nel documento pubblicato da IGN France si parla genericamente del 17 marzo, ma senza specificare per le tre aree di competenza Nintendo: America, Europa, Giappone.

Il che potrebbe significare, ammessa la veridicità del documento stesso, che il titolo verrà pubblicato in contemporanea in tutto il mondo. Una conferma che farà felici molti fan della serie.

Nintendo Switch Line-Up

The Legend of Zelda: Breath of the Wild potrebbe arrivare in ritardo in Europa

Una delle maggiori controversie riguardo The Legend of Zelda: Breath of the Wild riguarda la sua data di uscita. Come sappiamo il titolo, annunciato in primis per Nintendo Wii U nel lontano 2013 è stato rimandato di mese in mese finendo tra i titoli in sviluppo per Nintendo Switch.

Ad oggi la data di pubblicazione non è ancora stata confermata, ma fino a qualche tempo fa si sospettava sarebbe potuta coincidere con quella di Nintendo Switch. Nel corso degli ultimi mesi, però, la situazione si è "complicata" ed ora le cose non son così chiare.

Ad oggi, il gioco è stato fissato per il 2017 senza un periodo preciso. Ma cosa sta accadendo dietro le quinte? Quali potrebbero essere i piani di rilascio del gioco?

Secondo alcune fonti molto vicine ad Eurogamer la questione è molto più complicata del previsto, almeno per noi in Europa. Questi insider hanno confermato che sia in Giappone, sia in America The Legend of Zelda: Breath of the Wild verrà pubblicato come titolo di lancio di Nintendo Switch, a marzo.

Questa scelta è stata presa per evitare impatti negativi del rinvio del gioco dopo l'uscita di Nintendo Switch. Allo stesso tempo si propende per pubblicare un titolo il più perfetto e pulito possibile, ma come sappiamo già ad inizio autunno si vociferava che lo sviluppo fosse quasi terminato e mancassero solo 4\6 mesi di lavoro sulla localizzazione.

Continua a leggere

[wp_ad_camp_1]