Per molti il cambio di rotta per Resident Evil 7, non è stata cosa gradita. Parliamo ovviamente del passaggio da sparatutto in terza persona a quello in prima persona.

Dopo sei capitoli e numerosi spin-off, il cambiamento non è ancora stato digerito da molti, di conseguenza qualcuno ha già iniziato a pensare ad un modo per ingannare il sistema e giocare a Resident Evil 7 in terza persona.

Un modder ha trovato il modo di estrapolare il passaggio in VHS della demo Beginning Hour, dopo di che l'ha forzata a spostare la telecamera poco alle spalle del protagonista, dando una sorta di illusione per la terza persona.

Quello che ha visto facendo ciò è stato un modello quasi completo del protagonista (manca la testa), di conseguenza in molti hanno già incrociato le dita nella speranza che all'uscita del gioco il modder si metta sotto per lavorare ad una versione in terza persona del titolo.

Qui di seguito trovate il video dell'esperimento.

Resident Evil 7 non sarà così semplice da completare

Resident Evil 7 sta riportando la serie sulla carreggiata del puro survival horror. È esattamente quello che Capcom ha voluto per il nuovo capitolo della saga.

Il titolo sarà presto disponibile su tutte le piattaforme, tra cui PlayStation VR, sarà meno orientato all'azione e molto simile al precedente Resident Evil. Secondo Capcom, non sarà affatto semplice portare a termine il settimo capitolo della serie, e ci saranno diversi modi e opzioni per finire il gioco. Che abbiano optato anche per la strada del finale multiplo? Chi lo sa.

Quel che sappiamo, siamo venuti a saperlo solo grazie alle rivelazioni degli sviluppatori, che in questo caso tengono a dirci che Resident Evil 7 sarà il più difficile mai creato.

"Abbiamo voluto concentrarci maggiormente sulla paura. Eravamo preoccupato di rendere il gioco troppo semplice, e che i nemici fossero troppo blandi. Ci siamo fatti prendere la mano, e il risultato è che i giocatori non proveranno altro che tensione, non proveranno altro che ansia. Anche se si ritroveranno in uno scontro uno contro uno non dovranno adagiarsi sugli allori, perchè abbiamo fatto in modo che anche il nemico più sottovalutato potrà rivelarsi letale".

Continua a leggere

[wp_ad_camp_1]