Nintendo è sempre stata molto prolifica per quel che riguarda la redazione di brevetti, legati ad hardware particolari. Alcuni di questi, in passato, erano legati a Nintendo Switch, di conseguenza nel corso degli ultimi mesi si è fatta molta attenzione a tutti quei brevetti resi pubblici.

L'ultimo in questione riguarda un'interessante sistema di vibrazione su dispositivi come tablet e device di questo tipo. Questa nuova caratteristica servirebbe a dare un feedback rispetto a quanto visto sullo schermo. Un po' come fanno i controller come il dualshock 4 o il controller di Xbox One.

Nel brevetto si parla di un particolare sistema che integra due tipi di vibrazione, chiamato con la sigla AMFM, che dovrebbe dare un particolare effetto a chi utilizzerà il device, soprattutto dal punto di vista tattile.

Il concetto di base è quello di sfruttare di creare due tipi di onde, le AM e le FM che combinate daranno questa particolare sensazione. Che si tratti di una tecnologia implementata in Nintendo Switch non è chiaro.

Si tratta, infatti, di un brevetto depositato quasi un anno fa, di conseguenza potrebbe essere anche un esperimento e nulla più. In ogni caso il fatto di poter aver un feedback, per quel che riguarda la vibrazione non è cosa da poca.

Nintendo Switch brevetto

Nintendo Switch, 4GB di RAM, processore A73 ARM e GPU Pascal?

I rumor riguardo Nintendo Switch sono molto numerosi e per lo più in contraddizione l'uno con l'altro. Sia per quel che riguarda le fonti, che per il loro contenuto.

I maggiori dibatti del momento legati alla nuova console di Nintendo riguardano le sue caratteristiche hardware, che per molti sembrerebbe essere la vera sfida del colosso giapponese.

Nelle scorse ore, su un blog cinese sono comparse, per poi essere subito rimosse, le caratteristiche tecniche di Nintendo Switch.

Secondo l'autore, la nuova console ibrida monterà una GPU con architettura Pascal, andando in controtendenza con la maggior parte delle opinioni recenti che vedono come papabile al posto di architettura della console, la meno recente tecnologia Maxwell.

Inoltre, Nintendo Switch avrà a disposizione, secondo l'autore, 4 GB di RAM e un processore A73 ARM. Infine, la batteria sarà da 4319 mAh garantendo una media durata di utilizzo nelle sessioni fuori dalla dock station.

Ovviamente come negli altri casi, si tratta di un semplice rumor e dato che l'articolo è stato oramai cancellato, non è chiaro da dove o come queste informazioni siano arrivate all'autore.

Continua a leggere

[wp_ad_camp_1]