Il Nintendo DS è stato sicuramente un enorme successo per l'azienda giapponese, con 154 milioni di unità vendute in tutto il mondo. Ma non tutti sanno che, inizialmente, l'idea del doppio schermo era odiata tra gli sviluppatori Nintendo.

A rivelarlo è l'ex generale manager di Nintendo Research & Engineering, Satoru Okada, il quale ha raccontato a Retro Gamer Magazine alcuni retroscena sulla creazione di questa fortunata piattaforma.

Inizialmente il Nintendo DS aveva il nome in codice di IRIS e non prevedeva un doppio schermo, ma che le cose cambiarono dopo che Satoru Iwata (ai tempi neo-presidente) parlò con il suo predecessore, Hiroshi Yamauchi.

"Dopo l'SP stavamo lavorando su un nuovo modello di quel tipo. Il nome in codice per questo nuovo Game Boy era IRIS, la quinta generazione del Game Boy. Il progetto stava procedendo bene ma nel corso dello sviluppo accadde qualcosa di imprevisto. Iwata venne da me, era ovviamente seccato e mi disse: 'ho parlato con Yamauchi-san al telefono e pensa che la tua console dovrebbe avere due schermi, un po' come il multi-screen dei Game & Watch capisci?'.

"Tutti sanno di questa storia ma ciò che la gente non sa è che tutti ai tempi odiavano l'idea, anche Iwata. Pensavamo che non avesse alcun senso. Eravamo liberi di scegliere le dimensioni dello schermo quindi perché dividerlo in due? I tempi erano cambiati da quelli dei Game & Watch e non aveva senso. Non comprendevamo l'idea soprattutto perché era impossibile guardare ad entrambi gli schermi nello stesso momento".

"A differenza di molte persone della compagnia non avevo paura di Yamauchi, avevamo già discusso in passato e anche pubblicamente mi ero schierato contro di lui quindi pensai di fargli cambiare idea. Iwata mi disse 'no daremo una possibilità a questa idea. Guarda ciò che puoi farne'. Eravamo entrambi seccati soprattutto perché significava iniziare da zero il progetto".

"Cercai di tranquillizzare il team sottolineando che avevo esperienza con il lavoro su un doppio schermo e che non c'era da preoccuparsi. Il progetto divenne Project Nitro e fu pubblicato nel 2004 come Nintendo DS. Iwata ebbe ragione quando mi fermò e non mi fece parlare con Yamuchi. La sua idea si rivelò eccellente!".

Interessante retroscena sulla creazione del famoso Nintendo DS. Cosa ne pensate?

Nintendo-3DS

Fonte

[wp_ad_camp_1]