Arrivati a dieci pagine di news con “Switch” nel titolo, e a qualche giorno dall’evento che tutti stiamo aspettando, è tempo di tirare le somme e fare luce sulle tante informazioni (più o meno veritiere) emerse riguardo Nintendo Switch, la nuova console della casa di Kyoto.

Siamo tutti relativamente emozionati in redazione, chi più chi meno, e sicuramente Switch sarà una delle protagoniste del 2017 appena iniziato. È interessato anche Hajime Tabata, director di Final Fantasy XV, che vorrebbe sviluppare un titolo per Nintendo Switch.

Dal 20 ottobre scorso, quando Nintendo ha tolto il velo sulla console, si sono rincorse un sacco di voci. Switch è più potente di PS4, poi allo stesso modo, poi meno, e poi di nuovo più potente; Bethesda non ha confermato l’esistenza di Skyrim, poi ha mezzo cambiato idea, poi non si sa; la console fuori dal dock è il 40% meno potente, e così via.

Considerate che, con tutta probabilità, da qui a dieci giorni usciranno una serie di altre notizie su Switch. Vista la moda degli ultimi tempi è possibile anche che la presentazione venga divulgata per intero prima, almeno in forma cartacea, quindi aguzzate occhi e orecchie.

In ogni caso, questo è quello che dovreste sapere, ad oggi, su Nintendo Switch. Ho riassunto in categorie tutte le informazioni chiave, con i link sparsi qua e là per approfondire i dettagli nelle notizie che abbiamo pubblicato in questi ultimi mesi, insieme ai collegamenti relativi ad alcuni speciali di approfondimento che abbiamo scritto.

Buona lettura!

Come funziona Nintendo Switch?

La cosa più importante da capire è, ovviamente, come funziona e cos’è Nintendo Switch? L’ipotesi che fosse un ibrido fisso-portatile, promossa da sempre dai rumor, si è rivelata fondata alla fine. In realtà, come specificato dai portavoce Nintendo stessi, se volessimo definirla con esattezza si tratta di una console casalinga che, all’occorrenza, si trasforma in portatile.

Come abbiamo avuto modo di vedere nello spot pubblicato il 20 ottobre scorso, Switch dovrebbe offrire piena libertà al giocatore in termini di fruizione. Si gioca a casa, si stacca, si esce e si continua a giocare. Estraendo Nintendo Switch dalla base, la console entra immediatamente nella modalità portatile, e consente di portare con sé la stessa identica esperienza di gioco, che ci si trovi al parco, in treno, in macchina o a casa di un amico.

Per iniziare a giocare basta staccare i controller Joy-Con rimovibili da entrambi i lati di Nintendo Switch. Se si gioca da soli si può impugnare un controller per mano, mentre giocando in due ogni giocatore usa un controller. I controller possono essere facilmente riattaccati alla console o all’impugnatura Joy-Con, che restituisce il feeling di un controller tradizionale. Sarà anche possibile giocare con il Nintendo Switch Pro Controller opzionale al posto dei controller Joy-Con.

Un dettaglio molto importante da capire è che la docking station di Switch non calcola in alcun modo nessun dato, ma trasporta solo il segnale in uscita verso un pannello TV. Questo significa che, contrariamente a quanto si è pensato nei primi minuti, non sarà possibile migliorare in alcun modo le prestazioni della console con docking station aggiuntive o miglioramenti della stessa.

Inoltre, Switch non avrà in alcun modo nessuna esperienza “a doppio schermo” in stile Wii U. (notizia) Inoltre, una notizia confermata dal fatto che il software girerà su cartuccia come vedremo, non ci sarà nessuna retrocompatibilità con 3DS e Wii U. Per chi voleva portarsi dietro la propria libreria titoli in qualche modo, c’è da sperare solamente nella Virtual Console o in metodi similari. (notizia)

Per avere un assaggio di come funziona la console dal vivo, Nintendo of America ha portato Switch al The Tonight Show di Jimmy Fallon. Il video lo trovate qui sotto, “l’unboxing” di Switch inizia intorno al minuto 4:55 circa:

Il confronto con Xbox One e PlayStation 4

Ad oggi non sappiamo esattamente cosa c’è sotto l’esile cofano di Switch, pertanto siamo nell’ambito dei beneamati leak, rumor e compagnia bella.

Switch è mossa da Nvidia, la quale ha confermato la sua piena partecipazione nello sviluppo della console (notizia). La macchina possiede un processore custom Tegra di ultima generazione, unita alla potenza GPU basata sulle architetture delle GPU più potenti della gamma Nvidia. Sono state create per l'occasione nuove API e NVN esclusive per Nintendo Switch.

La prima cosa che, inevitabilmente, viene fatta nei confronti di Switch è il confronto con le altre console attualmente in commercio: PlayStation 4 e Xbox One. Anche qui, muovendoci nel campo dei rumor, non possiamo che riportare le varie dichiarazioni delle varie parti in causa:

  • Lo sviluppatore Image & Form Games, in possesso del dev kit, dichiara che “Nintendo Switch non è per niente scarsa in termini di potenza”. (notizia)
  • Secondo un analista del Wall Street Journal, Switch è potente ma “non nello stesso modo per cui lo sono PS4 e Xbox One”. (notizia)
  • Un dipendente della Foxconn rivela che Switch è più potente di Xbox One. (notizia)
  • VentureBeat: Switch ad 1 teraflop di potenza contro i 6 di Scorpio, 2.4 di PS4 Pro, 1.8 di PS4 e 1.3 di Xbox One. (notizia)
  • Digital Foundry analizza Nintendo Switch: velocità di clock più bassa di Shield Android TV. (notizia)
  • Dave Mervik, di Tarsier Studios, afferma che l’hardware non è potente come si pensa. (notizia)
  • Switch potrebbe raggiungere la risoluzione 4K. (notizia)
Nintendo switch
Il nuovo Super Mario 3D.

Da ciò che emerge dai rumor, quindi, siamo di fronte ad una console che al meglio eguaglia le prestazioni delle sue concorrenti. Qualche giorno dopo l’annuncio, un utente di Twitter ha rivelato una lista completa delle specifiche tecniche, ovviamente non confermate. Potete trovare la scheda tecnica a questo indirizzo. (notizia)

Per altro, sembra che i dev kit mandati ad ottobre agli sviluppatori siano di gran lunga più performanti rispetto a quelli inviati l’estate scorsa. Nonostante non si sappiano ancora le specifiche tecniche, sembra comunque che la console abbia ricevuto un aumento di potenza durante questi ultimi mesi e potrebbe continuare a riceverne sino al suo lancio sul mercato (notizia).

La potenza della console è importante sia per esibire giochi esteticamente piacevoli, ma soprattutto per poter permettere alle terze parti di sviluppare adeguatamente i giochi multipiattaforma anche su Switch. A questo proposito, ecco cosa è emerso:

  • Nvidia dichiara che il porting di titoli PS4, Xbox One e PC, su Switch sarà facile grazie all'architettura del chip Tegra. (notizia)
  • Michael Pachter conferma questa ipotesi in un podcast, grazie alle sue fonti. (notizia)
  • Secondo un ex-Ubisoft, invece, il port dei titoli multipiattaforma potrebbe essere molto complicato. (notizia)
  • Digital Foundry pensa che gli sviluppatori debbano creare due versioni di ogni gioco, per via delle diverse risoluzioni. (notizia)

Anche in questo caso non ci resta che aspettare non tanto il 13 gennaio, ma i primi mesi dopo l’uscita della console, quando sarà inequivocabile la situazione in termini di multipiattaforma.

nintendo switch
Sei pollici e 720p previsti.

Specifiche tecniche ed altre caratteristiche hardware

Dopo il confronto con la concorrenza, dal quale non abbiamo idea di come uscirà in realtà, vediamo invece le specifiche tecniche e tutto ciò che riguarda l’hardware della console.

Come abbiamo già accennato sopra, non è ancora possibile parlare di specifiche tecniche definitive, ma dai tanti rumor possiamo farci un’idea di cosa dovremmo aspettarci. Il punto ricorrente sono i 4GB di memoria RAM, più volte confermati nell’ultimo periodo:

  • 4GB di RAM e un processore A73 ARM, secondo un blog cinese. (notizia) Dato confermato anche dall’insider Emily Rogers. (notizia)
  • Rispetto al Tegra X1 standard, i clock della CPU di Switch sono dimezzati. (notizia)
  • Switch sembra utilizzerà un'architettura grafica nVidia Maxwell, invece della Pascal. (notizia)

Una scheda tecnica completa, invece, è stata pubblicata su Twitter da tale Nintendo Knob. Secondo l’utente, la console sarà caratterizzata da una GPU nVidia Maxwell 256 CUDA core con una potenza di 1024 TFlop di potenza, e un Hard Disk da 4GB. (notizia)

Direttamente legato a questo discorso vediamo le indiscrezioni sulla risoluzione. Come già specificato sopra, Switch potrebbe raggiungere addirittura i 4K nella docking station.

Da altre fonti, le stesse che spesso hanno rivelato altre cose rivelatesi veritiere, apprendiamo che lo schermo sarà di 6,2 pollici con risoluzione 720p. (notizia) Successivamente, un report del Wall Street Journal ha rivelato una forbice da WQHD a 1080p. (notizia)

Per quanto riguarda la connettività, Switch dovrebbe comprensibilmente affidarsi solo alla tecnologie wireless, vista la sua peculiare natura. Switch dovrebbe supportare tranquillamente sia la tecnologia Bluetooth che le connessioni Wi-Fi fino a frequenze di 5Ghz. Tuttavia, una connettività 3G, 4G o LTE non sembra essere attualmente supportata. (notizia)

Passiamo ora ad un altro nodo molto importante, ovvero la durata della batteria. L’insider Nintendo Laura Kate Dale, ha diffuso il rumor secondo cui il tempo medio di sopravvivenza fuori dal dock sarebbe di circa 3 ore. (notizia) Il portale WccfTech, invece, alza il tiro portando l’autonomia della console in un tempo variabile dalle 5 alle 8 ore. (notizia) La brutta notizia, a prescindere dalla durata della stessa, è che la batteria sembra irremovibile, al contrario di Wii U. (notizia)

nintendo switch
*click*

Accessori, periferiche ed aggiornamenti hardware

Parliamo della docking station, l’anima casalinga di Switch. Secondo un noto giornalista nipponico, che già da tempo ipotizzò l’arrivo di PS4 Pro, anche la nuova console Nintendo potrebbe ricevere aggiornamenti hardware, ne parliamo in questa notizia. Inoltre:

  • Potrebbe essere alimentata tramite lo standard USB-C. (notizia)
  • Al lancio non saranno disponibili dock aggiuntivi, forse in futuro. (notizia)
  • Il sistema ogni volta che sarà collegato, si aggiornerà automaticamente per migliorare le sue prestazioni, portando la console a 1080p. (notizia)
  • Di conseguenza, in modalità portatile Switch avrà un decremento delle prestazioni. Girerà circa al 40% delle possibilità. (notizie)

Gli amiibo saranno compatibili anche con Switch, una notizia prevedibile ma non prevista, per così dire. (notizia) Allo stesso modo, per la console sono previsti in arrivo numerosi accessori. Vista la sua struttura ibrida e modulare, Kimishima ha dichiarato a Bloomberg che ci sarà una grande varietà di accessori e pezzi aggiuntivi. (notizia)

A questo proposito, Switch avrà una serie di periferiche di input, continuando la tradizione di Nintendo inaugurata con Wii di offrire all’utente una vasta scelta di possibilità. Il controller Pro, la versione per giocatori “classici”, potrebbe non avere un ingresso per le cuffie, però. (notizie)

Potrebbero tornare i tanto odiati sensori di movimento su Switch. Sembra infatti che il Joy-Con destro abbia un sensore infrarossi in grado, secondo le fonti, potrebbe permettere di usare alcune funzionalità touch durante il gioco anche su TV. (notizia)

L’ultimo rumor, in materia di periferiche, riguarda la realtà virtuale che Nintendo potrebbe non aver escluso del tutto. Tra i tanti brevetti ce n’è uno chiamato "HMD" (head mounted display),  una sorta di device a basso costo sulla scia di quanto fatto da Samsung con il loro Gear VR. (notizie)

nintendo switch
#hype

Data di uscita, prezzo, lineup di lancio e titoli futuri

Il 2017 è l’anno di Switch, ed alcuni GameStop hanno già iniziato ad addobbare i punti vendita di Regno Unito, Stati Uniti ed Australia con il materiale promozionale. (notizia)

Qualche giorno fa il portale MyNintendo potrebbe aver svelato inavvertitamente la data di lancio della console, ovvero il 17 marzo. Alcune ricompense date dal sito scadono infatti “nel mezzo di marzo”, invece che alla fine del mese, ed alcuni utenti di Reddit hanno pensato che il motivo potesse essere l’arrivo di Switch. (notizia) GameSeek, un eshop britannico, ha messo addirittura in vendita la console per duecento sterline. (notizia)

E il prezzo? Secondo l’analista Michael Pachter, la console non dovrebbe costare più di 249 dollari. (notizia) Una previsione che potrebbe avere del vero, visto che la catena Toys “R” Us ha messo erroneamente in vendita, per un attimo, Switch al prezzo di 239.99 dollari canadesi, pari a circa 244 dollari americani. (notizia) Si parla anche di diversi modelli della console, ma lontani dall’essere confermati. (notizia)

Veniamo ai giochi, finalmente, che potrebbero finalmente essere giocabili a prescindere in ogni versione, visto che la console potrebbe essere region free. (notizia)

Dall’ormai celebre spot sappiamo che arriveranno Splatoon, una nuova versione di Mario Kart 8, un inedito Super Mario tridimensionale e, ovviamente, The Legend of Zelda: Breath of the Wild.

I titoli finora annunciati ufficialmente (insieme alle prime cinquanta software house salite a bordo) sono: The Legend of Zelda Breath of the Wild, un nuovo Super Mario 3D, SplatoonMario Kart (si suppone siano dei port delle versioni per Wii U), Project Sonic 2017, Steamworld Heist, Dragon Quest X, Dragon Quest XI, Just Dance 2017 e  RISE: Race the Future. (notizia)

nintendo switch
I partner di Nintendo.

Tra i tanti rumor si parla di NBA 2K17 e The Elder Scrolls V Skyrim nella sue edizione remastered, ed addirittura Hearthstone. Nintendo dovrebbe inaugurare anche la Virtual Console di GameCube su Swtich, lo riporta la solita insider in questa notizia che vi consigliamo di leggere per carpire molte altre informazioni interessanti. Inoltre:

Nella speranza di avervi rinfrescato la memoria per ora, come diceva un mio amico grigiastro, è tutto gente.

L’appuntamento è per il 13 gennaio, ore 05:00, quando Nintendo farà luce su tutto ciò che c’è di oscuro, ancora, su Switch. Rimanete sintonizzati sulle nostre pagine perché seguiremo l’evento, informandovi minuto per minuto su tutte le novità!

[wp_ad_camp_1]