Il 2016 sta per volgere al termine e anche nel nostro piccolo angolo di mondo è ora di tirare le somme. La domanda che ci poniamo qui è: qual è stata la migliore esclusiva Microsoft di quest'anno?

I titoli che sono stati presi in considerazione per questo sondaggio sono: Gears of War 4, ReCore, Forza Horizon 3 e Quantum Break.

Sono quelli a cui abbiamo pensato come migliori, ma tra questi quale effettivamente sarà il migliore secondo i videogiocatori?

[socialpoll id="2409645"]

Gear of War 4, ReCore, Forza Horizon 3 e Quantum Break

Per cui non ricordasse i titoli in questione, riproponiamo un memorandum riguardante questi.

  • Gears of War 4
    Il gameplay vero e proprio non è cambiato di una virgola, e in Gears of War 4 troverete la solita e solida esperienza TPS che avete imparato a conoscere negli ultimi anni. I personaggi sono massicci ma danno l’impressione di potersi muovere in maniera lievemente più libera rispetto all'ultimo Gears of War: Ultimate Edition, soprattutto grazie a qualche ritocco apportato al cover system.
  • Forza Horizon 3
    Un evento di gara d'apertura fa del suo meglio per darvi un assaggio di ciò che verrà, fondendo location e fondali di grande effetto. Questa è una delle cose che Forza Horizon 3 fa meglio, unire aree costiere, urbane, forestali e dell'entroterra in un mondo coeso e completamente open world. Sfrecciare lungo una strada costiera a 150 mph, entrando e uscendo dal traffico, è entusiasmante, ma il fatto di poter fare quattro salti in un campo collinoso che porta ad una fitta foresta solo pochi minuti dopo rende l'intero gioco qualcosa di emozionante.
  • ReCore
    I robot con cui andate a spasso in ReCore sono probabilmente la sua parte migliore. Sono strutture di metallo che somigliano ad archetipi animali, ma è possibile collezionare progetti per cambiarle o aggiornarle. La parte importante è il core, che è una sfera colorata della personalità che anima al struttura robotica. I loro comportamenti sono così distinti che hanno persino nomi diversi: il K-9 di cui Joule, la protagonista, si serve all’inizio è guidato da una sfera chiamata Mack, e più avanti si incontrano Seth e Duncan.
  • Quantum Break
    Quantum Break è un titolo story-driven, lineare, che fa della trama e dell'intreccio i suoi punti di forza. Va apprezzata anche la completezza e la varietà degli ambienti proposti da Quantum Break. Siamo di fronte ad una produzione che non si accontenta di raccontare una storia brillante, ma che prende il genere e lo scuote introducendo alcune componenti con cui, pur non reinventando la storia, traccia potenzialmente nuovi standard.